rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica

Maltempo, Marino si difende: "Un fenomeno eccezionale"

Così il primo cittadino risponde agli attacchi del popolo del web: "Non si può invertire in pochi mesi una situazione di incuria e saccheggio dell'ambiente che si è protratta per anni"

Una giornata nera per la Capitale, paralizzata fin dalle prime ore dell'alba dal maltempo. E dopo gli innumerevoli disagi registrati per le via della città e i commenti del popolo del web, arriva finalmente la risposta del sindaco, Ignazio Marino.

UN FENOMENO DI PORTATA ECCEZIONALE - "Questa notte Roma, come parte del centro Italia, è stata investita da un fenomeno di portata eccezionale, che i metereologi definiscono alluvione lampo" spiega il primo cittadino. "In alcune zone della città è caduta una quantità straordinaria di pioggia, mentre in altre molto meno. In città si sono registrati gravi danni e situazioni molto problematiche. Campidoglio, Protezione Civile e Prefettura sono a lavoro da prima dell'alba per contenere i disagi ma è chiaro che non si può invertire in pochi mesi una situazione di incuria e saccheggio dell'ambiente che si è protratta per anni. Già nei primi mesi della nostra amministrazione abbiamo fermato lo sfruttamento dissennato del territorio, ma certo è molto più difficile intervenire nelle zone dove si è costruito ricorrendo sistematicamente all’abusivismo edilizio o addirittura coprendo con l’asfalto alcuni canali per le acque, come a Piana del Sole e Infernetto.

Da questa notte è attiva un'unità di crisi in Campidoglio, alla quale oltre a me prendono parte gli assessori Improta, Marino e Masini, che ha coordinato tutti i nostri interventi con quelli della Protezione Civile e della Prefettura. Siamo riusciti in poche ore a ripristinare il regolare funzionamento dell'intero tracciato della Metropolitana, assicurando nel frattempo tutti i trasporti sostitutivi necessari a limitare il disagio. Abbiamo inoltre aperto i varchi Ztl per facilitare lo scorrimento del traffico. Stiamo fornendo supporto logistico nelle zone più a rischio come Piana del Sole, l'Infernetto, Prima Porta e Labaro. Considerate le previsioni metereologiche, l’unità di crisi del Campidoglio rimarrà attiva per tutto il fine settimana".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, Marino si difende: "Un fenomeno eccezionale"

RomaToday è in caricamento