rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

#SottoMarino e #Marinosturailtombino: il web 'affonda' il Sindaco

Roma si sveglia sotto un violento nubifragio e sul web, dalle prime ore di questa mattina, tra chi è rimasto bloccato nel traffico, chi a bordo dei mezzi pubblici e chi ha scelto di restare a casa, impazza l'ironia

Roma si sveglia sotto l'acqua e il popolo di Facebook e Twitter 'affonda' il sindaco di Roma Ignazio Marino. Gli allagamenti che si sono verificati quasi ovunque. Traffico in tilt in tutta la Capitale, case e strade allagate e disagi ovunque. Un caos che non ha fermato l'umorismo, ma anche la rabbia, dei romani.

I commenti e le foto si rincorrono sui vari social network. Gli hashtag che impazzano sono tanto esilaranti quanto duri: #SottoMarino e #Marinosturailtombino. "Corre voce che Ignazio Marino stia girando sorridente per Roma in pedalò", twitta qualcuno. E sembra essere proprio il sindaco la "valvola di sfogo" preferita dagli utenti della rete.

Nubifragio, fotomontaggi con il Sindaco Marino

Frecciatine e fotomontaggi 'piovono' senza sosta. "Ma non erano colpa di Alemanno gli allagamenti?" si chiede ironicamente qualcuno commentando le foto che compaiono un pò ovunque di strade, macchine e perfino autobus allagati. Ad Ostia si vede anche la foto taroccata con il Sindaco in pedalò.

Fra le zone più colpite la Flaminia: a Prima Porta le persone si sono rifugiate sui tetti. "Meglio sui tetti che sotto terra", scrive qualcuno, e su twitter c'è chi chi scrive: "A via della Giustiniana ci vorrebbe proprio un sottomarino".

L'ironia si aggancia poi anche alle ultime vicende del calciomercato e del pianto dell'ex laziale Hernanes: "Non è pioggia, sono le lacrime del profeta". E il malcontento si allarga anche all'intera amministrazione fino alla richiesta delle dimissioni del sindaco. La pioggia cade, continua, così come le foto sul web che ironizzano sul Sindaco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#SottoMarino e #Marinosturailtombino: il web 'affonda' il Sindaco

RomaToday è in caricamento