Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Coronavirus, ordinanza del Comune di Roma: chiuse ludoteche e centri diurni

Per contrastare il diffondersi del Covid-19 la Sindaca ha disposto nuove misure preventive. Sospese anche le attività che possono creare assembramento in Case Riposo e Case famiglia

Niente ludoteche per i bambini, né attività ricreative per gli anziani. La Sindaca ha firmato una nuova ordinanza che indica nuove misure per contrastare il diffondersi del Coronavirus Covid-19.

L’ordinanza sottoscritta da Virginia Raggi dispone la chiusura di tutti i centri semiresidenziali socio-assistenziali e ludico-ricreativi gestiti da Roma Capitale, in convenzione e privati, tra cui Centri Alzheimer, Centri diurni, laboratori destinati a persone anziane, persone disabili e minorenni, ludoteche e centri di aggregazione giovanile.

Coronavirus a Roma: tutto quello che c'è da sapere

Il provvedimento prevede che siano inoltre sospese tutte le attività che possano creare assembramento di persone nelle strutture residenziali destinate a persone con fragilità, tra cui Case di Riposo, co-housing, Gruppi Appartamento, Centri di Pronta Accoglienza e Case Famiglia.

L’ordinanza sindacale ha validità fino al 3 aprile. Per le prossime settimane quindi restano in vigore tutte le misure di prevenzione nel nuovo provvedimento capitolino.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ordinanza del Comune di Roma: chiuse ludoteche e centri diurni

RomaToday è in caricamento