Manutenzione aree verdi: il Comune riflette sulla proposta del "Baratto amministrativo"

In commissione Ambiente i cittadini hanno ricordato l'art. 24 dello Sblocca Italia, che prevede "un baratto amministrativo": sconti sulle tasse in cambio della manutenzione del verde. Avv. Canale: "Con l'Assessore presto un incontro ad hoc"

Adottare e prendersi cura di un bene comune, di un giardino o di un’aiuola, in cambio di una riduzione della pressione fiscale. Il principio del baratto amministrativo è molto semplice ed è contenuto nell’articolo 24 dello Sblocca Italia. "E' anche recepito nel Codice degli appalti" precisa l'avvocato Carla Canale che, con il Coordinamento dei Comitati di Quartiere del IX Municipio, da due anni chiede all'amministrazione di prendersene carico.

LA COMMISSIONE AMBIENTE - In effetti non sono pochi i comitati che, in diversi quadranti cittadini, chiedono a Roma Capitale di recepire le disposizioni sul baratto amminitrativo. “Venerdì abbiamo partecipato alla seduta della Commissione ambiente, cui hanno preso parte l’Assessore Pinuccia Montanari ed il Direttore del Dipartimento capitolino all'Ambiente Mori – ricorda l’avvocato Canale –  in quell'occasione si è discusso del nuovo regolamento per il verde. Pur apprezzando il lavoro complessivamente svolto, vorremmo avere la possibilità di parteciparne alla stesura. Infatti così come sono, le linee guida del nuovo regolamento, non ci soddisfano”.

L'ESPERIENZA E L'APERTURA - Margini per intervenire, prima che si arrivi alla delibera da sottoporre all’assemblea capitolina, ancora ci sono. “Riteniamo si debba prendere in considerazione l’esperienza maturata in questi anni nei vari territori. Ed anche le richieste che da lì provengono. Per ora invece, sembra che la cosiddetta 'sussidiarietà orizzontale' di cui si parla nel futuro regolamento, riguardi solo le sponsorizzazioni e le semplici adozioni delle aree verdi.  Fortunatamente – aggiunge l’avvocato Carla Canale –  L'Assessore Montanari ha rassicurato sulla volontà di portare avanti la questione del baratto amministrativo, dichiarando che le linee guida ed il regolamento sono ancora aperti alle modifiche”.

LE NOVITA' - Nel corso della riunione, sono anche stati ricordati i bandi europei per gli sfalci orizzontali e per le potature “ma saranno verosimilmente operativi a gennaio del 2018” fa notare la referente del Coordinamento dei Comitati di Quartiere del Municipio IX.  Oltre ai nove milioni di euro previsti per questi due interventi, dal primo luglio sarà operativa anche un'altra operazione che consentirà di mettere in sicurezza 80mila alberature. C'è un'altra novità che attiene la gestione delle aree verdi. “Nel corso dell'incontro - fa sapere l'avvocato Canale - è stata annunciata anche l'assunzione di trenta nuove unità per  il Servizio Giardini”. Una buona notizia che, rispetto al recente passato, segna un'inversione di tendenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento