rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Malmenati e derubati a Roma: turista inglese si sfoga sulla pagina facebook di Marino

Furti, scippi, venditori ambulanti e un tasso di criminalità oltre modo: sono alcune delle accuse di Peter Grantham postate sulla fanpage di Marino

"Mi dispiace, ma non torneremo a visitare presto Roma". E' la conclusione di una lettera, postata sulla pagina Facebook di Ignazio Marino, di un rammaricato e frustrato turista dopo una vacanza romantica nella Capitale.

Nella lettera c, originario di Lincoln (UK), ha sottolineato l'alto tasso di delinquenza nella Città eterna. "Avevo letto sui possibili alti livelli di criminalità diramati dal nostro governo, ma - si legge nel post - pensavo che il rischio fosse minimo, ma ci sbagliavamo". Il turista ha lamentato furti, una cattiva accoglienza e un continuo avvicinarsi di venditori ambulanti a disturbare la quiete di una vacanza romantica. Apice dell'insoddisfazione: la sua compagna, Janet,  è stata spinta a terra e ha subito una ferita alla testa.

Una denuncia in piena regola a cui Marino non può che rispondere con imbarazzo. Dopo scuse e inviti a tornare a Roma, ha assicurato uno sforzo dell'amministrazione, in collaborazione con il corpo di Polizia, nel prevenire e ridurre il tasso di criminalità nella Capitale. Il primo cittadino ha provato a giustificarsi: "E' molto difficile lavorare in una città in cui si possono contare più di 12 milioni di visitatori l'anno". 

Ma la sentenza del turista è netta e colpisce al cuore della Capitale "Se non fosse stato per la Cappella Sistina e i Musei Vaticani, avremmo lasciato Roma molto prima".

roma-4-23

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malmenati e derubati a Roma: turista inglese si sfoga sulla pagina facebook di Marino

RomaToday è in caricamento