rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Esquilino / Piazza di Porta Maggiore

Lavori a Porta Maggiore: traffico in tilt dal Pigneto a Termini

Un'ora per completare il tragitto da via l'Aquila a Porta Maggiore. Autobus bloccati nel traffico, passeggeri dei mezzi pubblici scaricati e costretti ad andare a piedi

Caos a Porta Maggiore. Tram deviati, autobus imbottigliati nel traffico, automobilisti spazientiti e motociclisti costretti a passare su marciapiedi e binari del tram per evitare di rimanere bloccati. Tutta colpa dei lavori allo scambio del tram, iniziati nella giornata di lunedì e che già ieri hanno creato non pochi disagi a cittadini, automobilisti e utenti del servizio pubblico.

I lavori comportano la limitazione dei tram 5 e 14 fino a Porta Maggiore. Da lì, per poter raggiungere la stazione Termini, è necessario scendere e prendere una navetta sostitutiva. Quando c'è.

La situazione nelle ore di punta è però incontrollabile. I tempi di percorrenza sono praticamente triplicati. "Da via l'Aquila a porta Maggiore", spiega un cittadino, "ho impiegato oltre un'ora con l'autobus 105. Per la disperazione sono sceso ed ho fatto il tragitto a piedi". 

Stesse scene nella serata di ieri. Alle 18.30 le navette che circolavano sulla linea viaggiavano strapiene. Identica sorte per i tram, letteralmente presi d'assalto. Tanta la gente che per disperazione ha scelto di proseguire a piedi.

Problemi anche nelle strade limitrofe. A piazza Lodi il traffico è rimasto paralizzato per oltre un'ora con automobilisti sconcertati per le attese. C'è chi se la prende con la gestione della viabilità. "Di vigili neanche l'ombra", urla un cittadino. Un altro sottolinea come "tutto fosse prevedibile e nessuno ha fatto nulla per organizzare".

A complicare il tutto un incidente, di lieve entità, avvenuto sulla sede tramviaria dello Scalo di San Lorenzo. Le ripercussioni, manco a dirlo, tutte su Porta Maggiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori a Porta Maggiore: traffico in tilt dal Pigneto a Termini

RomaToday è in caricamento