menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il casello autostradale di Guidonia Montecelio

Il casello autostradale di Guidonia Montecelio

Da Morena a Guidonia per fornire di marijuana i pusher della zona

Sei i chili di 'erba' rinvenuti in un box di via Eranova. Il trafficante è stato intercettato sull'autostrada e poi fermato dopo un breve inseguimento

Forniva di marijuana i pusher di Guidonia. Un viaggio breve da fare in autostrada da Roma est sino all'uscita del casello autostradale del Comune della Città dell'Aria. A fornire di marijuana ed hashish gli spacciatori del territorio della provincia nord est di Roma un 48enne di origini campane residente a Morena, arrestato dagli agenti del Commissariato di Tivoli, diretto dalla dottoressa Maria Chiaramonte nell’ambito di un’attenta e mirata attività investigativa finalizzata al contrasto dello spaccio di stupefacenti.

GARAGE A MORENA - L’uomo,  che nascondeva lo stupefacente all’interno di un box di via Eranova, nella zona dell'Anagnina, dopo aver rifornito la sua autovettura si recava agli appuntamenti con i piccoli spacciatori delle zone limitrofe per la consegna della droga. Mercoledì 16 aprile, dopo essere entrato nel garage di Morena ha preparato il suo carico ed è ripartito in direzione di Guidonia dove, verso le 23.00, giunto allo svincolo con l’autostrada A1 Roma-Milano, gli agenti gli hanno intimato l’alt.

FUGA VERSO GUIDONIA - Quando ha visto i poliziotti, però, l’uomo non si è fermato e ha tentato di fuggire in direzione della Città dell'Aria. Inseguito dalla Polizia, è stato raggiunto e immediatamente bloccato. All’interno del mezzo gli agenti hanno rinvenuto una busta in cellophane occultata sotto il sedile di guida, contenente circa 100 grammi di marijuana.

SEI CHILI DI MARIJUANA NEL GARAGE - Durante la perquisizione eseguita a casa e all’interno del box, i poliziotti hanno sequestrato un ingente quantitativo di marijuana a di hashish, per un peso rispettivamente di circa 6 chili e 650 grammi, il tutto suddiviso in più parti. Inoltre, oltre ad un bilancino di precisione ed a materiale per il confezionamento delle dosi, sono stati rinvenuti oltre 800 euro in contanti ed un assegno bancario di 1.000 euro che gli investigatori ritengono possano ricondursi all’attività di spaccio.

MEMORANDUM - Sequestrati anche alcuni “memorandum” con annotazioni  di nomi e cifre riconducibili alla fiorente attività di spaccio posta in essere dall’uomo, con annotazioni di importi superiori anche ai 100mila euro. Accompagnato negli uffici del Commissariato tiburtino il 48enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. E' ritenuto dagli inquirenti uno dei principali trafficanti di marijuana e di hashish gravitante nel Comune di Guidonia Montecelio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento