Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta

In piedi sul parapetto del ponte, agenti afferrano uomo mentre si getta nel Tevere

Provvidenziale l'intervento degli agenti del Reparto Volanti. Il salvataggio su Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta

"Sono disperato, ho deciso di farla finita", questo quanto gridava stamattina un uomo italiano di circa 50 anni trovato dagli agenti di polizia in piedi sul parapetto di Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta, in Centro Storico. Sono le 7:00 di oggi 31 luglio quando una chiamata al Nue indica la presenza di una persona intenta a mettere in atto il gesto estremo. Arrivati sul posto i poliziotti hanno quindi stabilito un dialogo con l'aspirante suicida, sempre più agitato alla vista delle forze dell'ordine.

Preso dagli agenti mentre si lancia nel vuoto

Nervoso ed in stato confusionale, gli agenti della caserma di via Guido Reni sono riusciti ad attirare l'attenzione dell'uomo, non riuscendo a convincerlo a desistere dai propri intenti. Risultata inutile l'opera di mediazione i poliziotti delle Volanti, con l'ausilio dei colleghi del commissariato Trevi, hanno quindi deciso di agire. Una scelta che si è rilevata giusta, con il 50enne letteralmente preso per le gambe e le braccia dagli agenti nel momento in cui si è lasciato cadere nel Tevere.

Uomo in salvo

Una situazione di massimo pericolo anche per gli agenti di polizia, saltati sul parapetto del ponte rischiando di essere tirati giù dal peso dell'uomo. Riusciti a prenderlo i poliziotti lo hanno quindi trascinato sul marciapiede del ponte nonostante la resistenza dell'uomo. Affidato alle cure del 118 il 50enne è stato portato al vicino ospedale Santo Spirito per accertamenti. I due agenti sono invece stati medicati sul posto dal personale medico intervenuto sul ponte che collega via Acciaioli a piazza della Rovere
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piedi sul parapetto del ponte, agenti afferrano uomo mentre si getta nel Tevere

RomaToday è in caricamento