Sparatoria a San Lorenzo: “Agguati a Roma ormai sono all'ordine del giorno”

Polemiche violente contro Alemanno e l'amministrazione capitolina in seguito all'agguato avvenuto a San Lorenzo. Un uomo è stato gambizzato in via dei Lucani

Soffia forte il vento di polemiche dopo l'ennesimo agguato avvenuto nella capitale. In quello di oggi, avvenuto a San Lorenzo in via dei Lucani, è stato gambizzato un uomo di 45 anni che, dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico ha dichiarato di essere stato colpito da alcuni immigrati dopo una lita.
Le polemiche però non si fermano e sono in molti a puntare il dito contro Alemanno e l'amministrazione capitole per una città percepita sempre più come insicura.

VANNINO CHITI - Tra questi il vice presidente del Senato, Vannino Chiti che dichiara: “La sicurezza nella Capitale d'Italia è un problema che da mesi a questa parte ha raggiunto livelli preoccupanti: l'episodio di questa notte, con un uomo gambizzato nel quartiere San Lorenzo, è solo l'ultimo di una lunga serie. Omicidi, agguati, regolamenti di conti tra bande criminali, a Roma sono diventati routine. Esiste un reale rischio di degrado, che va combattuto con ogni mezzo". Cosi il vice presidente del Senato, Vannino Chiti. "E' innegabile - prosegue Chiti - che in passato su questo campo ci sia stata una incredibile e non ammissibile sottovalutazione del problema. E' necessario che il ministro dell'Interno promuova una verifica rigorosa della situazione e metta in atto misure nuove ed efficaci. Serve uno sforzo da parte di tutti, istituzioni, partiti politici, parti sociali, per aiutare le forze di polizia e la magistratura nel contrastare la diffusione del crimine".

MARCO MICCOLI – Gli fa eco il segretario del Pd romano: “Siamo molto preoccupati dall'ennesimo episodio di violenza che si è registrato questa mattina nel centro di Roma. La Capitale è ormai una città senza controllo, avvolta in una spirale di violenza che sembra non avere mai fine. Sembriamo precipitati negli anni Settanti e questo è ancora più grave ricordando i proclami fatti dal sindaco Alemanno e da Silvio Berlusconi durante la campagna elettorale del 2008, quando promisero una città più sicura. I risultati fallimentari, purtroppo anche in questo campo, sono sotto gli occhi di tutti. E i romani ne pagano le conseguenze".

GIANLUCA PECIOLA – Anche dalla Provincia arrivano le polemiche contro Alemanno, con Gianluca Peciola: “Il tema della sicurezza deve tornare ad essere una priorità politica per tutte le Istituzioni. Ci chiediamo che fine abbiano fatto le promesse del sindaco Alemanno su queste materie. A parte deleghe utili soltanto a pubblicizzare campagne demagogiche contro i rom e gli ultimi, il centrodestra sul tema della sicurezza registra il suo più clamoroso fallimento. L'ennesimo agguato a Roma - prosegue la nota - testimonia che non esiste territorio immune dal radicamento e dall'azione della criminalità organizzata. Il centro storico è ormai terreno di contesa tra gruppi armati che continuano a fare vittime. Roma è più insicura che mai e una città ostaggio della criminalità organizzata".

ANGELO BONELLI - “E' una situazione fuori controllo quella di Roma circa la criminalità. Il problema sicurezza esiste ed è seria la penetrazione della criminalità organizzata, nel tessuto sociale ed economico, e la gambizzazione di oggi a San Lorenzo è la dimostrazione che a Roma è in corso una vera e propria guerra tra clan". Lo afferma Angelo Bonelli, presidente nazionale dei Verdi. "Questa situazione è frutto dei tagli alle forze dell'ordine per tre miliardi di euro fatti negli anni scorsi dal precedente Governo -aggiunge- C'è il rischio concreto che nella Capitale fatti come quelli di questa mattina diventino un'abitudine, come succede in altre parti del Paese, portando a una sottovalutazione del problema. Ô auspicabile che di fronte a questo problema ci sia la massima coesione tra forze politiche, anche per dare una risposta chiara e netta a chi negli apparati dello stato tende a minimizzare o a escludere la presenza della mafia a Roma".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento