rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Ottavia / Via della Stazione di Ottavia

Smartphone dato in pegno per la dose di eroina: giovane pusher nei guai

Lo spacciatore 21enne spacciava alla stazione Ipogeo degli Ottavi

Era in cerca di acquirenti all'interno della stazione Ipogeo degli Ottavi con dosi di eroina nascoste in bocca. Ma a seguirlo, senza che se ne rendesse conto, erano presenti i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro che lo hanno bloccato dopo averlo visto cedere una dose di eroina ad un ragazzo.

In manette è finito un 21enne del Gambia, senza fissa dimora. Per evitare l’arresto, il pusher ha opposto resistenza spintonando e aggredendo con calci e pugni i Carabinieri. Dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Bloccato dopo una breve colluttazione, il malvivente è stato trovato in possesso di diverse dosi di eroina nascoste in bocca. Nelle sue tasche, i Carabinieri hanno anche trovato uno smartphone di ultima generazione, che l’uomo aveva ricevuto, qualche giorno prima, in pegno da un tossicodipendente, in cambio di dosi di droga.

L’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smartphone dato in pegno per la dose di eroina: giovane pusher nei guai

RomaToday è in caricamento