rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Provano ad eludere i controlli doganali: sequestrate 55mila mascherine made in Cina

Le mascherine non avevano la relativa documentazione tecnica allegata

Hanno provato ad eludere i controlli doganali portando a Roma mascherine anti Covid non a norma. I funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli hanno intercettato un flusso di spedizioni dalla Cina di mascherine non conformi alla normativa di sicurezza dei prodotti della UE, frazionate in piccole spedizioni ed accompagnate da documentazione commerciale volta ad eludere i controlli doganali.

In due separate consegne controllate, sono state sequestrate 55.000 mascherine provenienti dalla Cina, un furgone e un'auto utilizzatati per l'attività di contrabbando, reato per il quale sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria competente i destinatari delle spedizioni.

Il controllo è scattato dopo l'analisi dei documenti dei corrieri aerei dai quali sono emerse centinaia di spedizioni - con diciture che vanno dall'attrezzatura da giardino a capi di abbigliamento - tutte con lo stesso mittente, destinate a cinesi vicino Roma.

Le successive ispezioni hanno portato a riscontrare, all'interno delle spedizioni, mascherine riportanti il marchio CE senza la relativa documentazione tecnica allegata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provano ad eludere i controlli doganali: sequestrate 55mila mascherine made in Cina

RomaToday è in caricamento