Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Scontri, il carabiniere fuggito dal blindato incendiato: "Mai vista una cosa così"

Ricoverato al Policlinico Umberto I, parla il carabiniere che è riuscito a mettersi in salvo prima che i teppisti incendiassero il suo blindato in piazza San Giovanni

“Di manifestazioni ne ho fatte ma non ho visto mai una cosa così”. A dirlo è Fabio T., 31 anni, il carabiniere che è riuscito a fuggire dal suo blindato dato alle fiamme dai teppisti durante gli scontri in piazza San Giovanni nel pomeriggio di sabato 15 ottobre. “Per fortuna avevo il caso, altrimenti sarei morto”, dice Fabio T, ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma con fratture al volto, anche se per i sanitari le sue condizioni non destano preoccupazione. Parla al cronista dell'Ansa dal suo letto d'ospedale, con un occhio nascosto dalla tumefazione allo zigomo. Questa mattina è stato visitato da alcuni alti ufficiali dell'Arma. La sua immagine è finita sui giornali di tutto il mondo come il simbolo di una giornata di paura: lo si vede infatti uscire di corsa dal blindato che di lì a poco sarebbe esploso. Nelle immagini si distingue il rivolo di sangue che cola da dietro la visiera del casco.

>> GUARDA IL VIDEO <<

“Non riuscivo ad andare né avanti né indietro. Mi hanno rotto lo specchietto e sono riusciti a forzare la portiera del mezzo - racconta Fabio T. - Poi non ricordo più nulla, sono scappato via”. Il carabiniere ha scelto la prudenza, dopo aver valutato che sul mezzo non c'erano né pistole né altre armi, solo scudi e qualche sfollagente. Una volta uscito dal veicolo, Fabio T. è riuscito a raggiungere i colleghi, senza che il gruppo di violenti lo attaccasse nuovamente. Il primario del Pronto Soccorso Traumi dell'Umberto I Stefano Calderale ha confermato le fratture al naso e al volto (il carabiniere dovrà subire un intervento otorinolaringoiatrico), insieme a un ematoma sulla coscia. Al Policlinico sono stati portati anche i più gravi dei 135 feriti della giornata di sabato, di cui un centinaio delle forze dell'ordine, la metà erano carabinieri. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri, il carabiniere fuggito dal blindato incendiato: "Mai vista una cosa così"

RomaToday è in caricamento