Prende due birre e si rifiuta di pagarle, poi ferisce il titolare del minimarket con un rasoio

Le violenze in un minimarket sul lungomare delle Sirene, a Torvaianica. In manette un 44enne, arrestato da un carabiniere fuori servizio

Il rasoio da barbiere usato per ferire il titolare del minimarket di Torvaianica

Lo ha colpito con un rasoio da barbiere dopo essersi rifiutato di pagare tre euro. Le violenze nella tarda serata di ieri quando i carabinieri della Stazione di Torvajanica hanno arrestato un cittadino tunisino di 44 anni, in Italia senza fissa dimora e incensurato, con le accuse di rapina e lesioni personali gravi ai danni di un cittadino egiziano titolare di un’attività commerciale ubicato sul Lungomare delle Sirene.

AGGREDITO CON IL RASOIO - Il 44enne è entrato nel negozio, ha preso due bottiglie di birra e, una volta in cassa, si è rifiutato di pagare il conto (ammontante a 3 euro) colpendo il commerciante al volto con un rasoio da barbiere e dei pugni, per poi fuggire in strada.  Pochi istanti dopo, un Carabiniere effettivo alla Stazione di Torvajanica, in quel momento libero dal servizio che stava casualmente passeggiando nei pressi del negozio, ha notato il cittadino egiziano sanguinante chiedere aiuto.

SULLE TRACCE DEL RAPINATORE - Il militare, acquisiti i primi elementi e dopo aver attivato i soccorsi per la vittima, si è messo sulle tracce del rapinatore, individuandolo poco lontano,in via Lago di Garda, dove è stato raggiunto e arrestato con l’ausilio dei colleghi della Stazione Carabinieri Torvajanica allertati durante il tragitto.

HASHISH IN TASCA - La perquisizione eseguita sul malfattore ha consentito ai militari di recuperare il rasoio, una forbice da barbiere, le due bottiglie di birra e 10,5 grammi di hashish, motivo per cui nei suoi confronti è scattata anche la denuncia a piede libero per detenzione di sostanza stupefacente.

VITTIMA IN OSPEDALE - La vittima della rapina è stata medicata al pronto soccorso della Casa di Cura “Sant’Anna” di Pomezia, dove è stata dimessa con 7 giorni di prognosi per una ferita da taglio al volto e i postumi del pugno ricevuto. Il cittadino tunisino, invece, è stato portato nel carcere di Velletri su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento