Cronaca

Ncc, scoperto un giro di licenze facili: 100 gli autisti denunciati

Scoperto un racket di falsi permessi emessi in piccoli paesi della provincia. Simulati percorsi di andata e ritorno dalla Capitale. In realtà però gli abusivi lavoravano solo a Roma

Oltre cento autisti che esercitavano l'attività di noleggio con conducente nella Capitale sono stati denunciati per aver ottenuto licenze per il servizio di Ncc attraverso documenti falsi presso diversi Comuni della Provincia di Roma. E' il risultato delle indagini dei carabinieri, che hanno scoperto un racket di licenze di Ncc.

Lo scorso maggio era stata scoperta ad Anticoli Corrado una centrale di falsi permessi per il noleggio auto, le concessioni venivano rilasciate su false dichiarazioni.

IL SERVIZIO - L'indagine si è sviluppata scoprendo una rete d' evasione molto diffusa. I noleggiatori Ncc andavano in altri Comuni a farsi rilasciare le licenze, dichiarando di dover svolgere delle tratte dalla provincia fino al cuore della Capitale.

LA TRUFFA - Non era così. Gli autisti svolgevano servizio solo nella città di Roma, i Carabinieri sospettano un diffuso giro di mazzette per accappararsi i permessi di transito.

I COMUNI - Molti i comuni sott'indagine, Cave, Gallicano, Genazzano, Olevano Romano, Palestrina, San Vito Romano, Zagarolo, Guidonia, Sant Angelo Romano, Castel Madama, Vicovaro, San Greogorio da Sassola, Licenza, Percile, Roccagivine, Valmontone, Colleferro, Artena, Labico, Segni, Gorga, Gavignano, Ciampino, Albano Laziale, Montecompatri, Frascati, Grottaferrata, Rocca di papa, Rocca Priora, Monte Porzio Catone e Colonna.

Non solo nel Lazio anche municipi di altre regione potrebbero essere coinvolti: in provincia di Frosinone, Latina e piccoli comuni dell'Abruzzo, della Toscana, della Puglia e del Molise.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ncc, scoperto un giro di licenze facili: 100 gli autisti denunciati

RomaToday è in caricamento