menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Auto sperona volante durante inseguimento, poliziotti accerchiati da 50 persone a Tor Bella Monaca

E’ accaduto in via dell’Archeologia. Il 43enne fermato dopo l’intervento di diverse auto in ausilio agli agenti

Non si è fermato all’alt dando vita ad un pericoloso inseguimento per le strade di Tor Bella Monaca. Fermato dopo aver speronato la volante della polizia in sua “difesa” sono arrivate una cinquantina di persone che hanno accerchiato gli agenti nel tentativo di “salvare” l’automobilista in fuga. E’ accaduto domenica pomeriggio. A finire in manette un uomo di 43 anni.

In particolare l’automobilista, dopo non aver rispettato il segnale di alt imposto dalla polizia, ha ingranato la marcia ed è scappato a tutta velocità. Inseguito ha speronato diverse volte la volante nel tentativo di dileguarsi. Un tentativo non andato in porto con il conducente in fuga che è poi stato bloccato dalla ‘pantera’ in via dell’Archeologia.

Il trambusto ha però allertato i residenti del ‘serpentone’ del R5 che sono scesi in strada ed hanno accerchiato minacciosamente i due poliziotti. Dei momenti di grande tensione terminati solamente con l'arrivo di altre pattuglie della polizia. Riusciti a fermare il fuggitivo le forze dell’ordine lo hanno identificato al commissariato Casilino in un 43enne romano, già conosciuto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Una scena non nuova quella che si è presentata a Tor Bella Monaca domenica pomeriggio. Già in passato i poliziotti erano infatti stati accerchiati dagli abitanti. Come nel luglio del 2015 quando gli amici di un pusher scesero su via dell’Archeologia per evitare che venisse arrestato al termine di un inseguimento. Stesso copione andato in scena nel febbraio del 2019 ancora su via dell’Archeologia con i residenti che, dopo aver minacciato i poliziotti, tentarono di prendere la pistola ad un agente.

Minacce ai poliziotti che nel luglio del 2019 rischiarono di tramutarsi in tragedia quando l’agente Yuri Sannino venne accoltellato al petto da Pietro Maruca, in fuga dalla volante dopo aver appiccato un incendio nella tabaccheria dove lavorava la moglie in seguito ad una lite. Anche in quel caso il 60enne approfittò della ressa determinata dall'accerchiamento della volante della polizia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento