menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia in un cantiere edile, si ribalta con l'escavatore: morto titolare di una ditta

L'uomo di 63 anni è morto dopo essere stato portato in ospedale al Policlinico Umberto I di Roma

Tragedia sul lavoro ad Affile, comune di poco più di mille abitanti della città metropolitana di Roma Capitale. Un uomo di 63 anni, residente ad Arsoli e titolare di una ditta edile, è morto per un incidente avvenuto nella mattinata di lunedì 22 luglio. Sul posto il personale medico del 118, i Carabinieri di zone e il personale ispettivo della Asl. 

L'imprenditore, A.P. le sue iniziali, stava scaricando delle merci quando, per cause ancora da determinare, si è ribaltato con l'escavatore e, dopo essere sbalzato dal mezzo, è finito sull'asfalto.

Immediati i soccorsi e la corsa, con l'eliambulanza, al Policlinico Umberto I di Roma dove, intorno alle 18, il 63enne è morto. Da accertare le cause del ribaltamento. Sul caso procedono i Carabinieri di Affile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento