Cronaca Prati / Via Simone de Saint Bon

Corriere della droga trovato morto in un bed and breakfast: ucciso dagli ovuli ingeriti

Il tragico ritrovamento del corpo è stato fatto dal proprietario della struttura

È stato trovato morto, steso sul pavimento della camera che aveva preso in un bed and breakfast in zona Ottaviano, a Roma. A rinvenire il corpo, il titolare della struttura attirato dal cattivo odore proveniente dalla stanza. Per terra, steso, c'era un uomo, un 41enne peruviano che aveva fatto il check in la mattinata stessa. 

Una morte sulla quale ora stanno indagando investigatori della polizia di Stato, arrivati sul posto dopo essere stati allertati proprio dal titolare del B&B intorno alle 23. I fatti sono andati in scena giovedì scorso. Entrati nella stanza, gli inquirenti - oltre al corpo senza vita del peruviano - hanno trovato anche dodici ovuli di droga sparsi nella stanza che l'uomo, probabilmente per un malore, stava cercando di espellere dal proprio corpo. 

Secondo la ricostruzione della polizia, è possibile che il 41enne arrivato in quella struttura, aveva il compito di trasportare ovuli di droga dopo averli ingeriti. Una delle capsule, però, si potrebbe essere rotta, devastando così gli organi interni del 41enne che, disperatamente, ha tentato invano di evacuarli. Chi ha dato il compito al 41enne peruviano di trasportare la sostanza con un meccanismo così pericoloso? Il corriere dello droga era già a Roma, oppure è arrivato nelle Capitale solo per portare a termine il lavoro? Chi indaga procede a bocche cucite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corriere della droga trovato morto in un bed and breakfast: ucciso dagli ovuli ingeriti

RomaToday è in caricamento