menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dal sito degli AllReds. Di Marzio De Felice

Foto dal sito degli AllReds. Di Marzio De Felice

"Sei di destra, qui non entri". Squadra va via e salta la partita

Protagonista Luca Cirimbilla, aderente al Foro 753: "E' incredibile ciò che è successo Ho sempre giocato con e contro giocatori di ogni estrazione sociale, politica e religiosa e non ho mai avuto alcun problema"

Uno spazio antifascista inviolabile. Siamo in una struttura occupata dell'ex Cinodromo, teatro delle gesta degli All Reds, squadra che gioca con il marchio dell'Associazione Nazionale Partigiani (Anpi) sulla maglia nella serie C di rugby. Domenica scorsa proprio all'ex Cinodromo era in programma il match tra All Reds e Corsari, squadra in cui milita Luca Cirimbilla. Al 33enne è stato però impedito l'ingresso in quanto ritenuto aderente al centro sociale Foro 753.

A raccontarlo è stato lo stesso Cirimbilla: "E' incredibile quanto accaduto", spiega Cirimbilla. "Ho sempre giocato con e contro giocatori di ogni estrazione sociale, politica e religiosa e non ho mai avuto alcun problema, anzi sono nate grandi amicizie. Mai avrei pensato di essere coinvolto in un episodio di intolleranza da parte di gente che, evidentemente, non ha compreso lo spirito del rugby".

L'altolà a Cirimbilla ha scatenato la reazione dei Corsari che indignati hanno deciso di andarsene e quindi di non giocare la partita.

Gli All Reds sul loro sito internet hanno dato una versione diversa: "Domenica in occasione della partita All Reds-Corsari alcune persone, all'esterno del nostro impianto di gioco, hanno impedito a un giocatore dei Corsari di avvicinarsi all'impianto stesso. Rendendoci conto della situazione di difficoltà nella quale la squadra dei Corsari si stava venendo a trovare, noi degli All Reds Rugby Roma abbiamo deciso da subito di ritirarci dalla partita e, come la società dei Corsari stessa potrà confermare, dare la vittoria agli avversari. Nel rispetto della Federazione e del Comitato Laziale Rugby - si legge online - avevamo scelto di non esprimerci pubblicamente sull'accaduto ma siamo stati chiamati in causa da più parti e abbiamo voluto precisare l'accaduto. Ora attendiamo le decisioni del giudice sportivo", conclude la nota degli All Reds Rugby Roma.
Per gli eventuali provvedimenti del caso, bisognerà attendere il verdetto del Comitato regionale del Lazio, basato sul referto dell'arbitro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento