rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Giovani ragazze costrette a prostituirsi: trovato aguzzino ricercato dall'Interpol

L'uomo era stato condannato nel settembre del 2013. Arrestato dai carabinieri è stato trovato a casa di una cugina a Cesano, dovrà scontare una pena di sette anni

Un pericoloso latitante romeno di 38 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Cesano di Roma. L' Interpol, circa due settimane fa aveva segnalato la probabile presenza nella Capitale del ricercato, che in passato era già stato in Italia dove abitano suoi parenti e amici, connazionali. L'uomo deve scontare la pena di 7 anni di reclusione per il grave delitto di tratta di esseri umani.

CONDANNATO NEL 2013 - Le autorità romene lo hanno infatti condannato a settembre 2013 poichè ritenuto elemento importante di un'organizzazione internazionale che reclutava giovani ragazze in Romania promettendo loro di farle lavorare in Italia e in Spagna. Le ragazze una volta giunte in Spagna invece venivano costrette con violenza e minacce a prostituirsi e a versare all'organizzazione i guadagni dell'attività di prostituzione.

A CASA DELLA CUGINA - I carabinieri della stazione di Cesano hanno effettuato numerosi servizi di controllo e pedinamenti dei parenti del ricercato finchè ieri sera (25 marzo) l'hanno visto rientrare  casa di una cugina che abita nei pressi della stazione ferroviaria di Cesano. All'alba è scattato il blitz. Il ricercato ha tentato di fuggire dalla finestra ma quando si è accorto che la casa era circondata dai Carabinieri non ha più opposto alcuna resistenza. Dopo avergli notificato il mandato di arresto europeo, il 38enne è stato portato nel carcere di Rebibbia e sarà estradato nelle prossime settimane in Romania, dove sconterà la pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani ragazze costrette a prostituirsi: trovato aguzzino ricercato dall'Interpol

RomaToday è in caricamento