Cronaca

Smantellata la banda del lago: blitz all'alba, 5 arresti

Estorsioni, spaccio di cocaina e colpi d'arma da fuoco: così i cinque agivano nei comuni di Bracciano, Trevignano e Anguillara

La pistola Glock sequestrata dai Carabinieri

Rifornivano di cocaina i comuni lacustri che affacciano sul lago di Bracciano. Una banda armata, senza scrupoli, che non disdegnava l'uso delle armi contro chi sgarrava, anche nei confronti di chi faceva parte del gruppo criminale. Proprio da un avvertimento contro uno dei loro sodali sono cominciate le indagini dei carabinieri concluse questa mattina con un blitz che ha portato all'arresto di cinque uomini, residenti fra Bracciano, la Capitale ed Anguillara Sabazia. Dovranno rispondere a vario titolo di tentata estorsione, spaccio di sostanze stupefacenti e porto illegale di arma da fuoco.

Colpi di fucile contro un'auto 

Il provvedimento trae origine da un episodio avvenuto la sera dell’8 marzo 2019 quando furono esplosi alcuni colpi di arma da fuoco su un’autovettura in uso a uno degli odierni arrestati. In particolare, il veicolo, parcheggiato in strada tra il comune di Roma e quello di Anguillara Sabazia, fu raggiunto da due colpi di fucile.

Dai bossoli rinvenuti nel corso del sopralluogo, i carabinieri della sezione operativa della Compagnia di Bracciano sono risaliti al tipo di arma utilizzata, mentre le immagini, estratte da un sistema di videosorveglianza, installato nei pressi del luogo dell’evento, hanno permesso di ricostruire la dinamica. Le successive indagini hanno permesso agli investigatori di risalire ad un movente estorsivo, riconducibile ad un debito per la droga non onorato dalla vittima, raggiunta questa mattina da un'ordinanza di custodia cautelare per traffico di sostanze stupefacenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque arresti 

Tre dei 5 arrestati sono accusati a vario titoli di essere i mandanti e materiali esecutori dell’atto intimidatorio, origine delle investigazioni e tutti e 5 per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Pistole nascoste 

Nel corso delle fasi esecutive dell’operazione di questa mattina, a cui hanno preso parte anche unità cinofile della Compagnia Aeroporti di Roma, sono state rinvenute due pistole: una ad aria compressa a piombini, priva del tappo rosso, trovata in un mobile che è stata sequestrata; una pistola semiautomatica Glock, di provenienza illecita, perfettamente funzionante, rinvenuta in un’area demaniale in via dello Sboccatore a Trevignano Romano, nei pressi di una cabina elettrica. Quest’ultima, sequestrata a carico di ignoti, sarà inviata nei laboratori del Ris Carabinieri di Roma per gli accertamenti balistici e dattiloscopici nonché per verificare se sia stata utilizzata in azioni delittuose.   

Blitz all'alba 

Alle prime luci dell'alba il blitz, con i carabinieri della Compagnia di Bracciano, coordinati dal capitano Simone Pietro Anelli, che hanno dato esecuzione ad una ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta della locale Procura della Repubblica, che dispone l’arresto per 5 persone da sottoporre agli arresti domiciliari. 

La Glock sequestrata dai Carabinieri (2)-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smantellata la banda del lago: blitz all'alba, 5 arresti

RomaToday è in caricamento