Conca d'Oro: giacigli di fortuna nel sistema di areazione della metro

La bonifica a seguito degli esposti dei comitati di quartiere. I controlli estesi anche al mercatino di ciarpame di Val Melaina

I giacigli di fortuna bonificati nel sistema di areazione della metro Conca d'Oro

Usavano i sistemi di areazione della stazione delle metro B1 come giacigli di fortuna. A bonificare i "posti letto" gli agenti di polizia ed il personale Atac e di Ama a seguito degli esposti presentati nel corso del tempo dai comitati di quartiere. 

Siamo in piazza di Conca d'Oro, all'omomina fermata della linea metropolitana, dove gli uomini del III Distretto di polizia Fidene-Serpenta hanno provveduto alla bonifica e messa in sicurezza di alcuni manufatti allocati nel sistema di areazione della stazione metro Conca d’Oro, indebitamente utilizzati come ricovero notturno e deposito ciarpame.

Particolarmente significativa è risultata la collaborazione tra Ama e Atac,coordinati dal dirigente del Distretto di via Enriquez Fabio Germani, per rimuovere masserizie e materiale vario utilizzato per cucinare; attività che ha consentito di bonificare completamente e ripristinare le condizioni di sicurezza dei sistemi di aerazione della metro di Conca d’oro. Sono state rimosse 4 metri cubi di materiale di risulta.

L'intervento rientra in uno specificio servizio straordinario interforze ed inter agenzie predisposto con apposita ordinanza dal Questore, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori e per verificare criticità connesse al degrado e all’abusivismo commerciale nelle aree di piazza Conca d’Oro, Parco delle Valli (pista ciclabile via Campi Flegrei), via Salaria (Ponte Salario) e via Giovanni Conti ex mercato “Val Melaina”.

La zona interessata è quella del III Distretto Fidene Serpentara che ha diretto e coordinato l’articolato dispositivo interforze a cui hanno partecipato i referenti qualificati delle Amministrazioni coinvolte ed Enti per verificare le posizioni degli stranieri di etnia rom che, di notte, sono soliti dormire in giacigli d’emergenza, nei pressi delle stazioni della metro Conca d’Oro e capolinea Atac nell’omonima piazza, luoghi che, ogni giorno, risultano ad alta concentrazione di utenti.

La complessa operazione rientra in una serie di attività pianificate per far rispettare le prescrizioni per il contenimento del virus covid-19 e per valutare gli aspetti connessi alla fattibilità delle operazioni di bonifica del verde e rimozione dei rifiuti, anche dai parchi e giardini delle zone limitrofe.  

La principale finalità del servizio, che origina da segnalazioni dei Comitati di quartiere, da esposti, da situazioni analizzate in seno all’Osservatorio della sicurezza del III Municipio, sotto l’egida della Prefettura, è quella di esaminare in modo sistemico tutti gli aspetti di sicurezza urbana connessi al degrado dell’area che, se non risolti, rischiano di creare criticità e risvolti negativi per l’ordine e la sicurezza pubblica e per i residenti del III Municipio.

In via Giovanni Conti, presso il mercato di Val Melaina, al termine dei controlli antiabusivismo commerciale, questi i risultati conseguiti: 70 chili di materiale sequestrato (vestiti) conferiti in discarica; 4 verbali di contestazione al C.d.S. L.Reg. 22/19 del 06/11/2019 ai sensi ex artt. 40 49 e 56 (commercio abusivo); 1 verbale di contestazione Regolamento Polizia Urbana art. 27 (trasporto non autorizzato di merci insalubri); identificati nr. 3 cittadini comunitari di nazionalità romena.

Il servizio è stato espletato con l’ausilio delle seguenti articolazioni: III Gruppo PLRC III Nomentano – N.A.E. Nucleo Anti Emarginati; III Gruppo PLRC III Nomentano – Reparto Amministrativa; PLRC - PICS – Reparto Fluviale; PLRC - PICS – Reparto Operativo; Sala Operativa Sociale S.O.S. di Roma Capitale; Sicurezza Aziendale A.T.A.C.; A.M.A.

Personale del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, oltre all’espletamento dei servizi di supporto sopra menzionati ha svolto attività di controllo del territorio per un totale di 19 persone controllate e 12 auto. D’intesa con l’Ufficio Immigrazione, sono stati avviati specifici accertamenti volti alla verifica della posizione degli stranieri sul Territorio Nazionale, nelle more di eventuale collocazione in strutture di accoglienza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento