Razzia al megastore di elettronica: ladro trovato con 37 smartphone. Caccia al resto della banda

Le refurtiva, per un valore di circa 25mila euro, trovata dai carabineiri nel bagagliaio di un'auto condotta da un 23enne

La refurtiva recuperata dai carabinieri

Avevano fatto razzia in un megastore di elettronica della Capitale. Una banda, secondo i carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo che, nell’ambito di mirati controlli volti al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno sottoposto a fermo di P.G. un 26enne di origini romene, ritenuto responsabile del reato di ricettazione.

I Carabinieri della Stazione di Marino hanno notato il giovane a bordo di un’auto che, alla vista degli uomini in divisa, ha tentato di far perdere le proprie tracce e hanno deciso di fermarlo per un controllo. I Carabinieri hanno rinvenuto, all’interno del bagagliaio, un borsone contenente 37 smartphone di ultima generazione del valore totale di circa 25.000 euro. 

Le successive indagini hanno permesso di accertare che i telefoni erano il provento di un ingente furto, commesso da una banda di cinque persone, poco prima all’interno di un megastore di Roma.

Il giovane è stato trasferito al carcere di Velletri mentre la refurtiva è stata riconsegnata al titolare del negozio. L’obiettivo degli investigatori è ora risalire all’identità degli altri componenti della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

  • Grande Raccordo Criminale: "Li dobbiamo massacrare", le riscossioni della batteria di picchiatori

Torna su
RomaToday è in caricamento