Roma sfregiata, ruba pietra alla fontana del Moro di piazza Navona: rintracciato e denunciato

Il 61enne l'ha rimossa dal basamento con un coltello

A sinistra la fontana del Moro. A destra la pietra rubata dal 61enne

Pensava di farla franca l'uomo italiano di 61 anni che, domenica , con in mano un coltello, aveva rimosso una pietra di pregio dal basamento della fontana del Moro di Piazza Navona. Grazie alle accurate e tempestive indagini  condotte dalla Polizia Locale di Roma Capitale, I Gruppo Prati , il responsabile è stato  rintracciato e denunciato. 

L'uomo, ora dovrà ora rispondere all'Autorità Giudiziaria del reato di furto e danneggiamento di opere pubbliche . Alla sovrintendenza capitolina il compito di quantificare il danno e le spese di ripristino del basamento deturpato.

L'attività investigativa, basata su una approfondita analisi di filmati e di innumerevoli dati incrociati con le persone, ha permesso agli agenti, diretti dal Dottor Maurizio Maggi,  di risalire in breve tempo all'autore del fatto e di recuperare la pietra asportata. Fondamentale la collaborazione di un cittadino francese, che si è recato presso gli uffici del Gruppo di via del Falco , fornendo elementi utili alla ricostruzione dell'accaduto e al rintraccio del colpevole, un esempio valido di proficua cooperazione tra cittadini e istituzioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento