Acquista cellulare con i documenti del fratello, poi non paga le rate e gli lascia 500 euro di debito

Il 49enne è stato denunciato per sostituzione di persona

Aveva chiesto al fratello la copia dei documenti personali al fine di poter sottoscrivere, per suo figlio, un abbonamento internet per giochi, dal costo mensile di 10 euro presso un negozio della Wind. Recentemente, il titolare dei documenti è stato contattato dall’esercizio commerciale poiché moroso dell’importo di 500,00 euro per l’acquisto di un telefono cellulare effettuato nel mese di maggio. 

Lo stesso, recatosi presso il negozio Wind, ha scoperto che il fratello, a sua insaputa e con copia dei documenti, aveva stipulato a suo nome un contratto per l’acquisto di un telefono cellulare del quale non era intenzionato a saldarne le rate.

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, ricevuta la querela nei confronti del 49enne, lo hanno rintracciato e denunciato per il reato di sostituzione di persona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento