Cronaca Via Prenestina

Pigneto: risse e spaccio di droga, sospesa licenza ad un bar

I sigilli per dieci giorni ad un esercizio commerciale della via Prenestina. Sul finire di gennaio nello stesso locale la polizia rinvenne 16 involucri contenenti cocaina

Sospesa per 10 giorni la licenza alla titolare di un bar sulla via Prenestina in zona Pigneto. Sono stati gli agenti del Commissariato Porta Maggiore, diretto dal dottor Giovanni Di Sabato ad apporre, nel pomeriggio di ieri 11 marzo i sigilli all’esercizio commerciale.

SPACCIO E RISSE - Le motivazioni all’origine del provvedimento di sospensione  riguardano una serie di episodi relativi alle attività di spaccio di sostanze stupefacenti e liti violente, che si sono verificate nei pressi ed all’interno dell’attività commerciale.

ARRESTO A NOVEMBRE - Durante i controlli effettuati dalla Polizia nel corso degli ultimi mesi infatti, gli agenti hanno arrestato un cittadino straniero che, a fine novembre, è stato trovato in possesso di numerose dosi di marijuana; mentre nei confronti del gestore in quella stessa circostanza del bar sono state elevate delle sanzioni amministrative per un importo di circa 7mila euro per irregolarità in materia di igiene.

COCAINA A GENNAIO - Lo scorso 29 gennaio invece, durante un controllo i poliziotti avevano sequestrato sedici involucri, contenenti cocaina, nascosti nella parte superiore di un apparecchio da intrattenimento e svago posto all’interno del locale. Interventi della Polizia presso l’esercizio commerciale, la cui titolare è una cittadina cinese 23enne, si sono resi necessari anche in altre circostanze, che hanno visto il locale “teatro” di liti tra cittadini stranieri con precedenti di Polizia per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pigneto: risse e spaccio di droga, sospesa licenza ad un bar

RomaToday è in caricamento