Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Notte di "fiesta azulgrana" nella Capitale

Trastevere e Gianicolo i luoghi più caldi. Calciatori accolti in trionfo all'accademia del Gianicolo. Tra ieri e oggi i feriti sono stati 4, mentre i fermati in totale sono stati 19

Si è svolta senza particolari disordini la notte di festa azulgrana della Capitale. Per le strade del centro storico i tifosi catalani, mischiati a non pochi romani pro Barca, hanno dato vita a scene di gioia, con i soliti bagni nelle fontane e i cori inneggianti agli eroi Messi e Guardiola.

TRASTEVERE E GIANICOLO COME LA RAMBLA
Luoghi particolarmente caldi sono stati Trastevere e il Gianicolo per una notte piccole ramblas.
Tantissimi i tifosi che a piedi hanno raggiunto dallo stadio Olimpico il cuore della capitale. Festeggiamenti al Gianicolo e caroselli di auto con bandiere blaugrana sul Lungotevere per il trionfo della squadra iberica nella finale di Champions. Piazza Trilussa a Trastevere ha rivissuto le emozioni dell'estate 2006, quando l'Italia trionfò in Germania.

CALCIATORI IN TRIONFO AL GIANICOLO
L'accademia del Gianicolo ha fatto da teatro al trionfo della squadra di Guardiola. Oltre i cancelli dell'edificio, illuminato per l'occasione con i colori blu e granata della maglia della squadra, si sono assiepati a lungo centinaia di tifosi e di curiosi in attesa di un saluto da parte dei loro eroi.

Al termine della festa, i giocatori sono usciti dalla villa tra due ali di folla e sono poi saliti sul pullman. Un'ovazione ha salutato la coppa, appoggiata su un sedile del pullman, vicino all'autista. Attorno alla villa, presidiata da vigili urbani e carabinieri, il traffico è stato interrotto per l'intera serata.

LA CRONACA
Non sono mancati gli episodi spiacevoli. Due cittadini greci tifosi del Machester United sono stati lievemente feriti con un taglierino mentre tornavano in albergo dopo avere assistito alla finale di Champions. L'aggressione è avvenuta in via degli Scipioni, nel quartiere Prati. Secondo il racconto dei due tifosi a colpirli sarebbero stati due italiani poi fuggiti. Un accoltellamento che fa seguito ai 2 della notte precedente, ad Ostia e Piazza del Risorgimento e che porta a 4 il totale dei feriti.

Dopo gli arresti della notte tra martedì e mercoledì, nella notte è toccato ad un ragazzo spagnolo di 23 anni essere arrestato. E' successoverso le quattro al termine di una lite, piuttosto animata, che si era creata tra un gruppo di tifosi spagnoli ed uno di supporters inglesi che ieri avevano assistito alla finale di Champions League a Roma, allo Stadio Olimpico. La lite è avvenuta in via Aurelia mentre i due gruppi di tifosi, alcuni di loro notevolmente ubriachi, tornavano nei rispettivi alberghi. Con questo arresto il bilancio delle forze dell'ordine è salito a 19 persone fermate è 18 denunciate nel corso dei controlli prima e dopo il match Barcellona-Manchester United.

Brutta avventura per un tifoso spagnolo che ieri alle 19 è stato derubato in via Guido Reni. Qui è stato avvicinato da due romeni di 47 e 36 anni, arrestati dagli agenti di polizia per furto aggravato. I due hanno minacciato e strattonato il supporter 'blaugrana' e gli hanno rubato il portafogli contenente circa 500 euro e la macchina fotografica. I due sono stati immediatamente bloccati dagli agenti di polizia a bordo di una volante.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di "fiesta azulgrana" nella Capitale

RomaToday è in caricamento