Attualità

Coronavirus, Atac vieta ingresso su bus da porta anteriore

La disposizione dell'azienda per tutelare gli autisti: porta anteriore chiusa se cabina conducente non è dotata di accesso separato

Non solo la sanificazione straordinaria dei mezzi, Atac corre ai ripari contro il Coronavirus: nell’ambito delle misure di prevenzione al Covid-19, l’azienda dei trasporti del Comune di Roma ha infatti disposto che a partire da lunedì 9 marzo il personale di guida, salvo casi di emergenza, non aprirà la porta anteriore delle vetture per le quali non è disponibile l'accesso separato alla cabina guida. Sarà consentito l'utilizzo della porta centrale e/o posteriore. 

“La misura rimarrà operativa fino al termine dell'emergenza sanitaria” – fa sapere Atac che contro la psicosi da Coronavirus aveva invitato i conducenti a non utilizzare le mascherine se in assenza di specifica sintomatologia. 

"Meglio tardi che mai , ieri lo avevamo chiesto a gran voce al tavolo con l’azienda che per tutta risposta ci aveva detto che doveva sentire il parere della motorizzazione. Ci siamo arrabbiati perché in queste circostanze – il commento di Claudio De Francesco, segretario regionale Faisa Sicel - si deve agire senza se e senza ma per il bene dei lavoratori". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Atac vieta ingresso su bus da porta anteriore

RomaToday è in caricamento