menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Fb - I colori di Matteo

Foto Fb - I colori di Matteo

Torri: una marcia per l’autismo che sensibilizza scuole e famiglie 

A proporre l’iniziativa è Sara Fioramanti, responsabile dell’associazione “I colori di Matteo” di Villaggio Prenestino

L’obiettivo è sensibilizzare famiglie, scuole e istituzioni sul tema dell’autismo perché è necessario catalizzare sempre più l’attenzione sulla patologia. È così che nasce l’idea di organizzare una marcia vera e propria che coinvolga i vari protagonisti del sociale e che sia anche da preludio a una serie di progetti incentrati sul disagio di molti bambini.

"I colori di Matteo" e la marcia per l'autismo

A lanciare l’iniziativa è la neonata associazione di Villaggio Prenestino: “I colori di Matteo” che per ora non ha ancora una sede ma ha già portato la sua testimonianza in molte occasioni. A dare il patrocinio all’evento che si svolgerà il prossimo ottobre sarà il municipio VI: nella mattina di martedì, inoltre, il progetto è stato affrontato anche in commissione politiche sociali. 

L'autismo è un mondo sconosciuto

“Per molti l’autismo è un mondo sconosciuto – ha detto Sara Fioramanti, responsabile dell’associazione – E i nostri sforzi sono focalizzati sulla diffusione e sulla conoscenza della tematica che spesso fa paura”. Sara è mamma di Matteo, un ragazzo autistico e l’associazione porta il suo nome: “Lui si dedica spesso ai colori, e da qui nasce la denominazione ma l’associazione è rivolta a tutti”. Nello specifico “I colori di Matteo punta alla realizzazione di progetti che includano terapia comportamentali, inclusione sociale e ippoterapia, tra gli altri” ha aggiunto Sara. 

L'obiettivo del municipio è rendere l'evento permanente negli anni 

Nell’aprile di quest’anno, durante un evento organizzato a Villaggio Prenestino in collaborazione con l’associazione Arco, il municipio è entrato in contatto con la nuova realtà associativa e ha deciso di avviare un percorso. “Non solo la marcia – ha spiegato ai nostri taccuini Laura Arnetoli, consigliera del m5s – ma anche un progetto di più ampio respiro che coinvolga le scuole e che sia istituzionalizzato, che si ripeta ogni anno”. 

L’evento, con molta probabilità, si svolgerà il 26 ottobre presso il sito archeologico di Gabi
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento