TorriToday

Tor Bella Monaca: Sirio 87, una delle più vecchie compagnie teatrali di Roma

Iniziative, convegni, corsi e rappresentazioni su problematiche sociali: dal 1987, l'associazione culturale e teatrale opera nella Capitale e sul territorio nazionale

Sopra: uno scorcio del teatro dell'associazione; sotto, il presidente Filipponi

È “in scena” da 26 anni l’associazione “Sirio 87”di Tor Bella Monaca con manifestazioni culturali, spettacoli teatrali e un’attenzione particolare alla società attuale. I progetti promossi dal presidente Massimo Filipponi seguono infatti la linea del “push and pull” tra problematiche sociali e mondo teatrale.

“L’associazione è stata fondata nel 1987 grazie alla mia intraprendenza – spiega il presidente, Massimo Filipponi –, all’esperienza teatrale dell’attrice Emanuela Dessì e alla capacità organizzativa di Emilio Baldini. Sono cresciuto in un ambiente fertile dal punto di vista culturale, tra l’Umbria e il Lazio. Quando abitavo a Centocelle, sotto casa avevo il teatro del quartiere, diretto da Bruno Cirino. ‘Vivevo’ quel mondo e da lì è nata la mia passione: ho scritto alcuni lavori con la Compagnia “H+1”, insieme a Michele Capuano. filipponi-2

Abbiamo promosso opere teatrali con attori molto noti: avevamo in progetto di portare in scena anche ‘Cappello alla lobbia’, che raccontava la storia di un magistrato ‘eliminato’ dal fascismo: l’autore era l’ex ministro Ferri. Siamo riusciti ad ottenere la sede a Tor Bella Monaca nel 1998, grazie a Stefano Bitti, che diventato vicepresidente e responsabile rapporti sociali e politici. 

Dal 1987 al 1998, abbiamo portato in scena, in diverse città italiane, spettacoli teatrali estivi, tra cui ‘La Bisbetica Domata, ‘L'avaro’ e ‘Ottone IV’.
Oggi noi siamo tra le più vecchie compagnie di Roma, riconosciuti dall’Eti, Ente Teatrale Italiano. Organizziamo corsi di fotografia, presentazione di libri, convegni, iniziative culturali. In passato, abbiamo stampato anche un giornale, ‘Interno Otto’.

Dopo un periodo lavorativo a Milano, ho deciso di ristrutturare il nostro teatro e ho ripreso in mano tutte le iniziative, creando insieme a Stefania Catallo un nuovo punto di riferimento sociale, il Cespp, il centro di ascolto e supporto psicologico,  che è stato ospitato dalla Sirio 87. Sono stati avviati anche i corsi del’Upter e abbiamo lavorato su uno spettacolo teatrale tratto dal libro della responsabile del Cespp, ‘Sulla pelle delle donne’, presentato al Liceo Amaldi ad aprile e a Narni.

I progetti che portiamo avanti hanno sempre una finalità: lanciano un messaggio per cercare una soluzione. Si parla quindi  di un ‘push and pull’ tra problematiche sociali e mondo teatrale. Per il futuro, “in cantiere” c’è un’opera elaborata da Stefania Catallo ed un’altra scritta da me, ‘L’ultimo giro di tango’. Ai primi di settembre, inizierà inoltre l’anno accademico Upter”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento