rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Castelverde Ponte di Nona / Via Madre Teresa Napoli

Castelverde B4, altri tre alloggi venduti all'asta. Asia Usb: "Fatto grave e inaccettabile"

Il sindacato ha presentato un esposto nei confronti del Sindaco di Roma e del Presidente della Regione Lazio per denunciare l'omissione della legge sull'edilizia agevolata

Continua l'incubo per i residenti nel piano di zona Castelverde B4. Nella mattina di giovedì 30 marzo altri tre appartamenti sono stati venduti all'asta. Sale a dieci, quindi, il numero degli appartamenti "sottratti" ai cittadini. Qui, in via Madre Teresa Napoli, i "promissari acquirenti" sono ancora in attesa del ripristino della legalità e continuano a vivere con una spada di Damocle sulla testa rappresentata dalla minaccia di sgombero.

"E' un fatto grave ed inaccettabile la cui responsabilita' primaria la porta l'Amministrazione capitolina e la Regione Lazio che non hanno applicato la legge e eseguito i controlli previsti, hanno lasciato agire impunemente speculatori e banche sul proprio patrimonio pubblico. La stessa Giunta Raggi ha avviato con incomprensibile ritardo, e ancora non ne ha completato l'iter, la revoca delle concessioni, così come e' previsto dalla convenzione firmata in applicazione della legge", ha commentato Angelo Fascetti di Asia-Usb.

Su quanto il sindacato sta mettendo in atto per scongiurare nuovi disagi: "Le famiglie sono state lasciate in balia di se stesse, nelle mani del Tribunale Fallimentare e degli interessi privati e illegittimi, che hanno agito contro cittadini che hanno pagato le loro case. L'Asia-Usb ha scritto nei giorni scorsi al nuovo Assessore all'urbanistica per chiedere un incontro urgente e un intervento per fermare l'asta per le case di Castelverde e l'accelerazione delle procedure di revoca. La risposta è stata quella di oggi: nuove case vendute all'asta".

Asia ha parlato dunque si "omissione della legge sull'edilizia agevolata": "Un danno nei confronti della collettività che l'Amministrazione pubblica sta di fatto coprendo impedendo il ripristino della legalità - Fascetti ha continuato - Prendiamo atto che nella nostra città, nonostante le promesse fatte dalla Giunta capitolina, le numerose inchieste giornalistiche e televisive, l'inchiesta della magistratura, ancora la fanno da padrone gli interessi degli speculatori e delle banche. L'AS.I.A.-Usb ha presentato nelle settimane scorse un altro esposto nei confronti della sindaca di Roma e del Presidente della Regione Lazio per denunciare l'omissione della legge sull'edilizia agevolata, la mancanza dei controlli previsti e il danno erariale derivante da questa omissione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelverde B4, altri tre alloggi venduti all'asta. Asia Usb: "Fatto grave e inaccettabile"

RomaToday è in caricamento