menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borghesiana: “Uscire da scuola è pericoloso, nessuno rispetta i divieti”

L’accesso a via Paternò è vietato in orario scolastico, i genitori chiedono la presenza della polizia locale

“Rischiamo di essere investiti ogni giorno e con noi i nostri figli”. È forte la denuncia dei genitori dei bambini che frequentano la scuola elementare ‘Don Morosini’ di via Paternò, a Borghesiana, che da tempo chiedono la presenza di un vigile davanti all’istituto. Nei giorni scorsi una nuova richiesta inviata all’assessore alla sicurezza della giunta Romanella è rimasta inevasa.

L’accesso a via Paternò è vietato in tre fasce orarie che coincidono con gli ingressi e le uscite dei bambini dal plesso scolastico. Ma il divieto non viene rispettato e sia di mattina che di pomeriggio, genitori e automobilisti di passaggio transitano lungo la strada. “Tra parcheggi selvaggi e auto che sfrecciano, abbiamo la costante paura di essere investiti – hanno spiegato i genitori al nostro giornale – E abbiamo paura soprattutto per i nostri figli”. Nel corso dei mesi anche dalla dirigenza scolastica sono stati diffusi avvisi e richieste di intervento senza alcun risultato. “Chiediamo che negli orari stabiliti intervenga la polizia locale a controllare che il divieto venga rispettato” hanno concluso i genitori.

“La sicurezza urbana è una tematica che non ha colore politico – ha detto Fabrizio Compagnone, capogruppo Pd al sesto municipio – Bisogna investire di più sul nostro territorio. Noi, stiamo lavorando per rilanciare interventi concreti e realizzabili nel nostro programma elettorale, evitando promesse e voli pindarici che poi rimangono inevasi”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento