rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Ponte Mammolo Ponte Mammolo / Via Pescosolido

Il playground apre senza inaugurazione: ecco le richieste del Comitato Mammut per evitare il degrado

Il playground è intitolato alla piccola Giulia Rinaldo, scomparsa durante il terremoto di Amatrice

Esulta il Comitato Mammut di Ponte Mammolo per l’apertura del playground “Giulia Rinaldo” (scomparsa durante il terremoto di Amatrice) all’interno del parco Cicogna con la rimozione delle recinzioni da parte della ditta che ha effettuato i lavori all’interno dell’area. “Finalmente, dopo più di un anno di irruzioni in Municipio, assemblee pubbliche e incontri con gli assessorati competenti ecco un risultato eccellente frutto del duro lavoro del nostro comitato e di tutti gli abitanti del quartiere che in questi anni si sono attivati per la riqualificazione del campo di via Pensotti e dell’intero parco” hanno fatto sapere dal comitato. 

Dal comitato: “Zone d’ombra che meritano di essere evidenziate”

“Da tempo chiediamo al Municipio di aggiungere alcune opere di pubblica utilità al playground, come l’illuminazione, la recinzione del complesso, lo sfalcio, la gestione pubblica dell’area – hanno spiegato – si tratta di piccole modifiche mirate a impedire che l’area finisca nel degrado”. Durante l’ultimo sopralluogo della commissione ambiente, avvenuto un mese fa, i cittadini hanno appreso l’intenzione del Coni di realizzare le opere richieste con il benestare del Municipio: “Ad oggi ancora nulla” fanno sapere dal Mammut. 

Il playground apre senza inaugurazione e opere di messa in sicurezza

"Nei giorni scorsi un gruppo di ragazzi del quartiere è stato cacciato dal playground dalla polizia Municipale perché l'area non eravcompletata e dunque non sicura - hanno aggiunto dal Comitato - dopo qualche giorno però, venerdì 29 giugno, la ditta incaricata dei lavori ha rimosso le recinzioni ed ora, di fatto, il playground è aperto, ma senza che vi sia stata né un’inaugurazione, né il completamento delle opere di messa in sicurezza promesse". 

"Non molliamo di un centimetro"

Infine, dal Comitato Mammut: “Siamo certamente felici dell’apertura del playground in quest’area a cui finalmente è stata restituita la dignità e la bellezza che merita ma non molleremo di un centimetro finché non verrà garantita la sicurezza dell’area, finché non si predisporrà tutto il necessario per evitare che finisca nel degrado e finché non si effettueranno le opere di riqualificazione complessiva dell’intero Parco”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il playground apre senza inaugurazione: ecco le richieste del Comitato Mammut per evitare il degrado

RomaToday è in caricamento