MonteMarioToday

Primavalle, agente fuori servizio sventa truffa ad un'anziana

Un agente della Questura, non in servizio, ha sventato una truffa ad un'anziana. Grazie al poliziotto, un 44enne napoletano V.D.M. è ora in manette. L'uomo è stato notato dall'agente in via dell’Assunzione nella zona di Primavalle, mentre cercava di far salire a bordo della sua autovettura una anziana del quartiere.

Un agente della Questura, non in servizio, ha sventato una truffa ad un'anziana. Grazie al poliziotto, un 44enne napoletano V.D.M. è ora in manette. L'uomo è stato notato dall'agente in via dell’Assunzione nella zona di Primavalle, mentre cercava di far salire a bordo della sua autovettura una anziana del quartiere.

Il poliziotto, conoscendo di vista la signora e sapendo che la stessa è madre di 3 figlie femmine, si è insospettito e si avvicinato per verificare chi fosse l’uomo. Quando l’agente ha chiesto spiegazioni, il sospettato ha fatto finta di chiedere informazioni stradali e subito dopo ha ingranato la marcia ed è fuggito. Chiamato il 113, l’investigatore ha spiegato l’accaduto all’operatore dando una descrizione dell’auto, dell’uomo e la direzione di fuga. In breve sul posto, l’autoradio del Commissariato di Primavalle è riuscita ad incrociare l’autovettura segnalata in piazza Clemente XI.

Alla vista della Volante l’uomo ha tentato ancora una volta di accelerare per far perdere le proprie tracce.
Raggiunto, i poliziotti sono riusciti a bloccare il fuggitivo, obbligandolo a fermarsi, ma questi, sceso dalla vettura, ha tentato la fuga a piedi. Rincorso e raggiunto anche questa volta, ha tentato di resistere all’arresto ma dopo una breve colluttazione è stato bloccato e portato in Commissariato.

L’anziana donna, sentita dagli agenti di un'altra Volante intervenuta direttamente in via dell’Assunzione, in merito all’accaduto ha riferito che verso le 10,30 del mattino è stata avvicinata dal V.D.M., il quale si era qualificato come conoscente della figlia.
Dopo una breve conversazione l’aveva convinta a prelevare dal bancomat una somma di denaro che, secondo l’arrestato, la figlia gli doveva per una polizza stipulata e non pagata.

Il successivo e provvidenziale arrivo del poliziotto ha poi messo in fuga il truffatore prima che la donna prelevasse i soldi dalla banca. Arrestato per il reato di tentata truffa, V.M.D. è ora rinchiuso nel carcere di Regina Coeli in attesa di essere giudicato.
Sequestrati anche 750 euro che il malvivente aveva nel portafogli, probabile frutto di altri raggiri.

Per prevenire le truffe e i raggiri in danno degli anziani, la Questura di Roma  raccomanda di non esitare mai a chiamare il “113” per qualunque problema o per togliere ogni dubbio sulle persone che dovessero presentarsi come benefattori. L’esortazione è di non vergognarsi a denunciare di essere stati vittime di un raggiro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento