CastelliToday

Marino: abusi edilizi nel Circo Romano di Bovillae, 7 rinviati a giudizio

Per gli abusi edilizi denunciati dalle associazioni ambientaliste di Marino nell'area archeologica di Bovillae sono state rinviate a giudizio sette persone tra cui alcuni dipendenti comunali

L'area del Circo Romano di Bovillae

Una piccola vittoria per le associazioni ambientaliste di Marino che  da tempo avevano denunciato la costruzione di quattro edifici per un totale di 200 metri quadrati nell’area archeologia vincolata del Circo Romano di Bovillae a Frattocchie.

A conclusione delle indagini preliminari presso la procura di Velletri sono state rinviate a giudizio sette persone tra cui compaiono anche dirigenti, funzionali e consulenti del Comune di Marino.

"Nell'area sottoposta a vincolo archeologico sono stati costruiti un casale, con fondamenta in cemento armato su mosaici antichi e strutture di inestimabile valore dei sacerdoti del culto della famiglia dell'imperatore Augusto - spiegano gli ambientalisti ProBovillae - un porticato, e due grandi gazebo, tutti in un’area con inedificabilità assoluta e realizzati tutti intorno gli archi dell'antico circo di Bovillae, a completamento di uno scempio iniziato in precedenza con la costruzione di una villetta usando gli archi come sostegno".

Nel procedimento giudiziario Legambiente che ha da sempre denunciato gli abusi edilizi risulta essere parte civile a testimonianza del valore ambientale dell'area oggetto di abusi edilizi. Il Comune di Marino, al contrario, non si è costituito parte civile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Commissario Prefettizio di Marino, dott.ssa Enza Caporale, che ad oggi non ha dato la disponibilità a ricevere i cittadini e i rappresentanti di Legambiente su questo argomento scottante, vede aprirsi un nuovo fronte nella gestione del disastrato comune castellano, e specialmente dei suoi ruoli dirigenziali", commentano amaramente gli ambientalisti ProBovillae.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento