Politica

Spending review, Casciani: "Governo tecnico di banchieri"

"Quanto previsto all’art. 4 è a dir poco scandaloso: tutte le società partecipate dalla Regione Lazio dovranno essere chiuse o cedute"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

 
“Ho seguito con attenzione la relazione della Presidente Renata Polverini, che sottoscrivo parola per parola. Renata Polverini dimostra di essere un’ottima amministratrice, che ha a cuore, innanzitutto, il bene dei cittadini che le hanno assegnato il mandato a governare questa regione. Purtroppo, non posso dire lo stesso del Governo tecnico che, con il Decreto legislativo 95/2012 meglio conosciuto come Decreto Spending Review, dimostra una volta di più di non conoscere il precetto imposto dal codice civile, ovvero la diligenza del buon padre di famiglia, e palesa sempre di più la sua scarsa attenzione alla buona amministrazione e uno spiccato senso degli affari, degno degli ottimi banchieri di cui si compone. Quanto previsto all’art. 4 è a dir poco scandaloso: tutte le società partecipate dalla Regione Lazio dovranno essere chiuse o cedute, decretando la morte del patrimonio di aziende in house, in totale controtendenza con le direttive Ue.
Tradotto in termini semplici, con il Decreto Spending Review importanti servizi pubblici, come quelli attualmente gestiti dalla Lait e da Lazioservice, verrebbero affidati a privati, con buona pace della delicatezza e della riservatezza dei dati da essi trattati, ma soprattutto cedendo ai fortunati acquirenti anche le commesse milionarie garantite dai contratti in esser di cui manterrebbero la titolarità!  E senza preoccuparsi de 2500 dipendenti di queste società, sul cui futuro si addensano ombre preoccupanti.
Sono da sempre dalla parte dei lavoratori e delle famiglie, e questa presenza crescente di banchieri nella società -dal Governo alla Rai ogni poltrona è occupata da esperti del credito –mi preoccupa non poco. Di questo passo, rischiamo di trovarci un ex banchiere anche al posto dell’amministratore di condominio! In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, abbiamo bisogno di politiche in favore delle famiglie e dei lavoratori e questi professoroni abituati solo a far di conto stanno perdono di vista la vera natura dei problemi, che sono umani e non solo di numeri e calcoli”
Lo afferma in una nota l’On. Gilberto Casciani, consigliere regionale della lista polverini e presidente della commissione affari comunitari ed internazionali della regione Lazio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spending review, Casciani: "Governo tecnico di banchieri"

RomaToday è in caricamento