Rifiuti, task-force 'anti degrado' nella notte di San Silvestro: 140 operatori Ama e 90 mezzi

Raccolte 1000 tonnellate di rifiuti indifferenziati. Come comunica Ama: "Sono state interessate, in particolare, le aree del Circo Massimo e dei ponti sul Tevere"

Immagine di repertorio

140 operatori e circa 90 mezzi, tra compattatori, spazzatrici e innaffiatrici stradali. Per un totale di 1000 tonnellate di rifiuti indifferenziati raccolti. Sono questi i numeri della task-force messa in campo da Ama per "garantire decoro" in città nella notte di San Silvestro. Come comunica Ama in una nota, sono state interessate, in particolare, le aree del Circo Massimo e dei “ponti” (S. Angelo, Sisto, Mazzini, Principe Amedeo di Savoia, Ponte della Musica, Ponte della Scienza). Il dato comprende i servizi effettuati nelle aree interessate dai festeggiamenti e le attività di svuotamento dei cassonetti stradali in tutti i quadranti cittadini.
 
Durante la notte di San Silvestro, è stato inoltre attivo il servizio di raccolta dei rifiuti, in particolare presso le attività commerciali di ristoro (ristoranti, pub, ecc.), continua la nota. Interventi straordinari sono stati svolti nelle altre vie e piazze meta tradizionale di turisti e romani: via del Colosseo, via dei Fori Imperiali, piazza di Spagna, scalinata di Trinità de’ Monti, Pincio, piazza del Popolo, Pantheon, Gianicolo, piazza Navona, Fontana di Trevi, Campo de’ Fiori, piazza Trilussa, area Quirinale, Termini, piazza della Repubblica, via Nazionale, via Cavour, piazza Farnese, corso Vittorio Emanuele, largo Ricci, piazzale Flaminio, via del Tritone, via Veneto, ecc. In aggiunta, squadre dedicate hanno effettuato interventi di igienizzazione e sanificazione con enzimi biologici.
 
Spiega ancora Ama. Dalla mattina del primo gennaio sono stati complessivamente al lavoro oltre 1.300 dipendenti tra operatori, autisti e “preposti”, per garantire i servizi di raccolta dei rifiuti, pulizia e spazzamento in tutta la città, comprese le aree dove è proseguita “La festa di Roma”, con il supporto del personale delle officine, rimaste aperte per assicurare l’uscita dei mezzi. Tutti i presidi delle aree più frequentate del Centro Storico (Spagna, Trevi, Pantheon, Navona, Corso, Colosseo, Campidoglio, piazza Venezia, Fori Imperiali, ecc) sono stati assicurati. Regolarmente in funzione gli impianti aziendali per la selezione e la valorizzazione della raccolta differenziata e per il trattamento dei rifiuti indifferenziati. A seguire le operazioni sul territorio, sono poi stati presenti “preposti” Ama (responsabili di area, capizona, capisquadra, ecc.) che hanno monitorato il servizio in tutti e 15 i municipi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento