Domenica, 21 Luglio 2024
Politica

Roma avrà un nuovo Piano Sociale. Il Campidoglio dà il via al percorso partecipativo

Il precedente è scaduto nel 2021, varato da Raggi. Funari: "La città non sia un insieme di isole che non comunicano"

Roma Capitale si doterà di un nuovo Piano Sociale. Il percorso è ancora lungo, ma muove il primo passo. L'assessora Barbara Funari ha convocato il primo incontro del percorso partecipativo, il 6 novembre. Sarà un percorso di sintesi: lo scopo è mettere in rete le strategie dei 15 municipi.

Un nuovo Piano Sociale per Roma

L'ultimo Piano Sociale era stato approvato dalla giunta di Virginia Raggi nel 2019, valido per il triennio successivo. Adesso, con una città sempre più alle prese con nuove povertà, l'aumento dei prezzi dei beni di prima necessità, un numero elevato di sfratti per morosità incolpevole e fenomeni ancora attuali come la dispersione scolastica, la tossicodipendenza e la ludopatia, è urgente mettere intorno ad un tavolo tutte le realtà del terzo settore capitolino per una nuova pianificazione. 

Funari: "No alla frammentazione, i territori devono comunicare"

"Crediamo che un piano sociale cittadino abbia senso - ha spiegato l'assessora alle politiche sociali Barbara Funari - perché, mai come oggi,  abbiamo bisogno di pensare insieme la città. Il rischio altrimenti è la frammentazione: un insieme di territori che non comunicano.  La città non può essere infatti un patchwork di isole scollegate e nemmeno un arcipelago, ossia un raggruppamento di isole vicine. La città è un organismo da ricomporre attraverso sguardi plurali e convergenti, e se il senso del piano sociale cittadino sta nel pensare insieme la città, il metodo per farlo non può essere che quello della partecipazione". Quello del 6 novembre nella Sala della Protomoteca (dalle 9 alle 13) in Campidoglio, quindi, è dunque il primo appuntamento del percorso di partecipazione: ne seguiranno altri, con l'obiettivo di "confrontarsi per migliorare la qualità di vita delle persone" fa sapere Funari, in particolare le più fragili, e promuovere la coesione sociale nella città di Roma.

Il Terzo Settore: "Auspicio è che le linee guida siamo condivise da tutti"

A commentare la novità è Francesca Danese, assessora al sociale ai tempi di Ignazio Marino e portavoce del Forum del Terzo Settore del Lazio: "Abbiamo già aperto un tavolo con l'amministrazione, per la corretta applicazione della coprogettazione e coprogrammazione - fa sapere a RomaToday -, ci sono stati diversi incontri per le linee guida. Noi insistiamo molto sulla coprogrammazione perché vorremmo sapere quali sono le risorse messe in campo. Finora è stato positivo, si è arrivati in giunta capitolina. Sono state accolte gran parte delle richieste del Forum, però noi auspichiamo che queste linee guida diventino trasversali per tutti i dipartimenti e assessorati, perché il terzo settore non fa solo assistenza, facciamo ambiente, cultura, tutela del patrimonio, lavoriamo sui centri di aggregazione".

La crisi sociale di Roma

"Come obiettivo prioritario - prosegue Danese - abbiamo quello di far arrivare le linee guida a tutti, anche al Bilancio, perché la coprogrammazione parte da lì. Contenti si riapra una stagione di condivisione, allo scopo di trovare soluzioni per la città, ma questo deve accadere per tutte le aree della vita delle persone. Pensiamo all'assenza del bonus affitto definanziato. Ci sono nuove fasce di poveri, il lavoro povero. Tutto pesa su di noi, quindi l'azione dev'essere trasversale. Solo così possiamo immaginare e costruire un futuro per Roma, in un tempo in cui la povertà morde e non ci sono risorse. Ringraziamo il dipartimento e l'assessorato sociale, ma chiederemo un'alleanza con tutti i capigruppo capitolini affinché il consiglio comunale capisca in toto che il welfare è tutto". 

Chi parteciperà all'incontro inaugurale

Alla giornata di apertura del 6 novembre hanno aderito, in presenza, circa 250 realtà del terzo settore di Roma. Oltre alla presenza dell'assessora Barbara Funari, che aprirà il dibattito, è prevista quella del sindaco Roberto Gualtieri, dell'assessore regionale Massimiliano Maselli, della portavoce del Forum Terzo Settore Lazio Francesca Danese, della presidenza della commissione politiche sociali di Roma Capitale Nella Converti, i direttori dei dipartimenti sociali di Regione e Comune, l'assessore alle politiche sociali del II municipio Gianluca Bogino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma avrà un nuovo Piano Sociale. Il Campidoglio dà il via al percorso partecipativo
RomaToday è in caricamento