Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Il nucleare torna a Roma: riaccesi i due reattori a Casaccia

In occasione dei festeggiamenti per i 50 anni di attività del Centro di Ricerche Enea Casaccia sono ripartiti Trigo e Tapiro, i due reattori nucleari sperimentali. Dure le proteste dei Verdi

Trigo e Tapiro, i due reattori nucleari sperimentali del Centro di Ricerche Enea Casaccia, sono tornati in funzione. In occasione dei 50 anni di attività dell'istituto, sorto nel 1960 come il cuore della ricerca nucleare applicata in Italia, i reattori, dopo essere stati "portati a criticità"(raggiungimento della temperatura massima di lavoro per la quale sono stati progettati) sono stati ufficialmente rimessi in moto. A dire il vero, non hanno mai smesso di funzionare per quanto riguarda analisi nei campi della medicina, dei beni culturali, dell'analisi dei materiali e anche in perizie a fini giudiziari.

Da questo momento però, nonostante Trigo e Tapiro non siano delle centrali atomiche in quanto non immettono energia nella rete elettrica, la riaccensione torna a interessare le ricerche nell'ambito stretto dell'energia nucleare, ossia le analisi dei materiali volte a garantire la sicurezza delle nuove centrali di terza generazione che saranno costruite in Italia. Con i due reattori, ha detto Giovanni Lelli, commissario dell'Enea, "oggi si riaccende simbolicamente il nucleare italiano".


Dura la protesta dei Verdi che definiscono i festeggiamenti del Centro una "farsa" e espongono cartelli che recitano "Sì al solare, no al nucleare", "Solare, sì grazie" e ancora "Berlusconi radioattivo". Il segretario del partito Angelo Bonelli ha dichiarato: "E' incredibile che si faccia questo all'Enea, l'ente che doveva condurre la ricerca sulle energie alternative. Si riattivano vecchi reattori, ma l'Enea non dice che 63 chilogrammi di plutonio e 6.300 chilogrammi di scorie radioattive si trovano nei capannoni della Casaccia senza alcuna precauzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nucleare torna a Roma: riaccesi i due reattori a Casaccia

RomaToday è in caricamento