Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Movida, le nuove regole: niente alcol sotto i 16 anni e barman solo maggioreni

Siglato oggi il nuovo protocollo per regolamentare la vitta notturna nelle zone calde della movida romana. Il decalogo prevede anche una sorta di patente a punti per le discoteche della capitale

Nuove regole per la movida romana. I recenti fatti di cronaca e le lamentele di numerosi cittadini e di molti municipi, hanno praticamente costretto il Sindaco a pensare ad un inasprimento del regolamento sulla vita notturna della città.

Oggi la firma del protocollo, siglato oltre che dal Sindaco dal presidente di Confesercenti Valter Giammaria e con il presidente del Silb-Confcommercio Antonio Flamini. La novità più importante è certamente il divieto di somministrare alcol ai minori di 16 anni. Inoltre i locali dovranno impegnarsi ad utilizzare barman solo maggiorenni.

Il decalogo prevede anche una sorta di patente a punti per le discoteche della capitale che, se virtuose, potranno ottenere una proroga dell'orario d'apertura fino alle 5 del mattino. Sarà una commissione a decidere, di volta in volta, quanto i locali da ballo sono virtuosi e quando è il caso di ritirare il marchio di qualità.

Il delegato del Sindaco al Centro storico Gasperini ha inoltre annunciato che saranno installate telecamere a circuito chiuso dentro e al di fuori di tutte le discoteche e locali di pubblico spettacolo di Testaccio.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, le nuove regole: niente alcol sotto i 16 anni e barman solo maggioreni

RomaToday è in caricamento