rotate-mobile

Sgomberi a San Basilio, la rabbia dei residenti: "Sarà rivolta come negli anni di Ceruso". Ma chiamano Castellino

Un gruppo di abitanti va nella sede del municipio IV per incontrare il presidente Umberti. L'ex leader di Forza Nuova fa la sua comparsa alle prime luci dell'alba, poi sparisce

“L’abbiamo chiamato noi, l’ex di Casapound, aiuta le persone in occupazione”. A parlare sono un paio di abitanti di San Basilio, e la persona a cui si stanno riferendo è Giuliano Castellino, ex leader della formazione fascista Forza Nuova, oggi con un altro progetto politico. Ma insomma, evidentemente che sia Casapound o Forza Nuova poco importa a chi, sotto la terza giornata di sgomberi dalle case popolari nel proprio quartiere, giovedì 2 marzo, segue quello che gli viene suggerito di fare.

“Se vengono da me mi do fuoco, ho la tanica di benzina pronta - dice la stessa abitante -. Serve la lotta come ai tempi di Ceruso altrimenti non smettono di fare gli sfratti”. Fabrizio Ceruso è un nome noto in città, non solo a San Basilio. Giovane militante di Tivoli dei Comitati autonomi operai, perse la vita a soli 19 anni durante la sommossa popolare scoppiata l'8 settembre 1974 nel quartiere, in difesa del diritto alla casa. Ecco, ispirarsi alla storia di Ceruso, ma chiamare Castellino.

Nuovo blitz per sgomberare case popolari occupate a San Basilio: è il terzo in un mese

Intorno alle 10 una delegazione di abitanti decide di andare sotto la sede del municipio IV per incontrare il presidente, Massimiliano Umberti. Accanto a loro però c’è Asia Usb, il sindacato inquilini che da tempo segue questa situazione, mentre di Castellino non c’è più traccia.

“Noi siamo venuti qui perché abbiamo bisogno di fermare questi sgomberi, a San Basilio non ci sono solo delinquenti ma anche brava gente”, tuona Debora, un’abitante subito dopo l’incontro con il minisindaco. “Sappiamo bene che il municipio come istituzione può far poco, ma quello he gli chiediamo è di convocare un consiglio straordinario in cui invitare anche Ater, per fermarci e ragionare un attimo - spiega Michelangelo Giglio di Asia Usb -. Per strada stanno finendo anche persone fragili”.

Video popolari

Sgomberi a San Basilio, la rabbia dei residenti: "Sarà rivolta come negli anni di Ceruso". Ma chiamano Castellino

RomaToday è in caricamento