Attualità

Europei, ipotesi vaccini anti Covid ai tifosi durante le partite. Il Lazio: "Ci ispiriamo al modello Nba"

L'idea è venuta ai Milwaukee Bucks: da un'ora e mezzo prima della palla a due, chiunque fosse alla gara poteva, senza appuntamento, ricevere la prima dose di vaccino

Vaccini anti Covid durante le partite degli Europei di calcio che si giocheranno a Roma. La Regione Lazio si dice pronta alla sfida. Una doppia partita, quindi, che si giocherà in campo - con gli Azzurri - e fuori gli spalti. A darne notizia è l'assessore alla sanità Alessio D'Amato: "Il Servizio sanitario regionale è pronto a eseguire le vaccinazioni anche in occasione dei prossimi Europei di calcio che la città di Roma ospiterà. Qualora ci venisse richiesto dalla competente Federazione siamo in grado di allestire dei punti di somministrazione dei vaccini durante gli eventi sportivi".

"Il modello è quello già sperimentato in America dalla Nba e nello specifico dai Milwaukee Bucks che ha vaccinato i propri tifosi tra il primo ed il secondo tempo delle partite di basket", sottolinea. Chi è andato al Fiserv Forum di Milwaukee a vedere i Bucks giocare contro i Brooklyn Nets lo scorso primo maggio, infatti, non lo ha fatto solo per vedere una sfida tra i giganti del baske. Tutti i tifosi sopra i 16 anni avevano una motivazione in più: vaccinarsi contro il Covid.

Una situazione che potrebbe replicarsi all'Olimpico. "Nel prossimo mese la campagna vaccinale entrerà in una fase in cui dovrà essere maggiormente proattiva soprattutto rivolta alle fasce di età più giovani", ha aggiunto D'Amato.

olimpico-4-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europei, ipotesi vaccini anti Covid ai tifosi durante le partite. Il Lazio: "Ci ispiriamo al modello Nba"

RomaToday è in caricamento