menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

Negozi, decine di bar e ristoranti, luoghi di intrattenimento e servizi. Il 27 novembre apre al pubblico Maximo: per dimensioni è il terzo centro commerciale della Capitale

Il conto alla rovescia è terminato. Il centro commerciale di via Laurentina 865, il terzo per dimensioni in città, è stato ufficialmente presentato.Il  Maximo Shopping Center è pronto ad aprire le porte ai romani. 

Il debutto di Primark

Sono 160 i negozi che troveranno posto all'interno dei 65mila metri quadrati di superficie del nuovo Mall. Il più grande è Primark, il colosso dell’abbigliamento low cost, travalica i confini della Toscana, dov’era presente il megastore più vicino e, con i suoi 7mila metri quadrati di superficie, raggiunge la Capitale. Ma ci saranno anche tanti marchi di primaria importanza.

Servizi

Il nuovo centro commerciale offre un mix di servizi e proposte commerciali. Oltre alla farmacia ed al poliambulatorio medico CGS Point, che offrirà prestazioni specialistiche con tecnologie e strumenti di indagine di ultima generazione e il centro veterinario Ca' Zampa, alla prima apertura nella capitale, che effettua anche servizi di toelettatura, educazione e addestramento. 

La grande distribuzione

Sul piano della grande distribuzione, il Mall di via Laurentina ha deciso di puntare su PAM che apre con un superstore di 4700 mq. Importanti sono anche le superfici che al Laurentino sono state assegnate a Decathlon, Maison du Monde, che come PRimark debutta nella Capitale. Ma anche ad Euronics, Piazza Italia, H&M, OVS, Pellizzari, La Feltrinelli.

Benessere e divertimento

Molta attenzione è stata dedicata anche al settore del benessere e del divertimento. Non appena le condizioni sanitarie lo consentiranno, nel Maximo apriranno luoghi di attrazione che mirano a diventare un punto di riferimento anche per il quartiere del Laurentino. I romani potranno infatti trovare la palestra McFit e le 7 sale di Uci Luxe Cinema, con poltrone extra large reclinabili e dolby di ultima generazione. 

Ci sarà anche il JoyVillage, il centro per il divertimento che offre attrazioni per tutte le età. Si va dalla sala giochi alle 10 piste da bowling con il nuovissimo sistema Hyper Bowling e biliardi. Per i visitatori più piccoli, invece, c’è Joy4Kids un’area giochi di 550 mq dedicata ai bimbi dai 3 ai 9 anni.

La ristorazione

Uno dei punti di forza di Maximo è la vasta offerta di ristorazione. Al primo piano trova posto in una ricca food court, attorniata da trattorie tradizionali, ristoranti con servizio al tavolo e fast food. Al secondo livello, invece trovano spazio 9 chioschi di street food, per un consumo più libero. Al debutto romano anche il ristorante The Meatball Family, PIE - Pizzeria Italiana Espressa e la birreria Doppio Malto, ad oggi presente solo nel centro città.

Tutti i negozi del Maximo Shopping Center

Il progetto

L’edificio che per ammissione di chi l’ha progettato s’ispira al fianco di una balena, si presenta su più piani. Presente ampie gallerie che godono di illuminazione naturale e che sono concepite per ricordare un centro cittadino. “Il progetto - ha spiegato  l’architetto Fabrizio Capolei - è concepito come uno snodo tra attività di diversa natura”. Con un interscambio tra interno ed esterno che, nelle intenzioni del progettista, sono una “garanzia di vitalità” per tutto l’arco della giornata.

All’esterno il centro commerciale presenta uno spazio, grande come piazza del Popolo, che sarà dedicato alla cantautrice romana Gabriella Ferri. Quel luogo, concepito come punto di incontro e di svago, è il fulcro di attività rivolte alla cura della persona e degli animali, con cliniche veterinarie e servizi sanitari. Ma è anche uno spazio adatto ad ospitare eventi e manifestazioni culturali.

“Siamo convinti che la zona Laurentina avesse bisogno di uno shopping center come Maximo che si presenta non solo come una struttura commerciale, ma soprattutto come un centro di aggregazione nel quale il frequentatore può fruire di servizi,  intrattenimenti e momenti di relax” ha dichiarato Mirko Bertaccini, il direttore finanziario di Parsec 6 spa, la proprietà di Maximo. Secondo il CFO “con la nuova piazza Gabriella Ferri e la futura nuova sede del Municipio” il Maximo si candida a “diventare il cuore pulsante del quartiere e luogo d’attrazione per tutta la Capitale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento