menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il Lazio verso la fase 2: vaccini antinfluenzali obbligatori, test seriologici e accordo con alberghi

Vaccini obbligatori per gli over 65. Previsti 300mila test e verrà utilizzata la rete alberghiera di 2000 stanze

Vaccini antinfluenzali obbligatori per gli over 65, 300 mila test sieriologici e accordo con gli alberghi per utilizzare le stanze disponibili e garantire una boccata d’ossigeno agli ospedali. Sono questi i primi step annunciati dalla Regione Lazio in vista dell’entrata nella fase 2 dell’emergenza per il contrasto al Covid-19. Negli ultimi giorni i dati sui nuovi contagi registrati a Roma e nel Lazio sono confortanti con una curva sotto controllo e una crescita pari al 3,5% nonostante resti alta l’allerta per le giornate di domenica di Pasqua e lunedì di pasquetta. 

Le misure della Regione Lazio per entrare nella fase 2 dell’emergenza

Verranno resi obbligatori i vaccini antinfluenzali per gli over 65 “perché ci permetterà di individuare in maniera molto più tempestiva chi ha contratto il virus e una presa in carico degli anziani molto più tempestiva, non confondendo l'influenza con il Covid-19” ha detto il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti in conferenza stampa dall’ospedale Spallanzani. 

Un’altra misura prevista per la fase 2 sarà la somministrazione di almeno 300mila test sierologici “Dando priorità a personale sanitario, Rsa e forze dell'Ordine - l’annuncio dell’assessore alla Sanità D’Amato - E’ un intervento che partirà nei prossimi giorni una volta definite le metodologie a livello nazionale, alle quali ci atterremo, ma quantitativamente faremo uno sforzo in più che impegnerà il sistema sanitario regionale ma sarà importante per capire il livello di diffusione del virus”. 

Nell’ambito della fase 2 dell’emergenza, la Regione Lazio, a seguito di un accordo con gli alberghi del territorio, continuerà ad utilizzare le 200mila stanze (già ne sono in uso 500) della rete per accentuare un trasferimento di coloro che sono negli ospedali. “Si tratta di ospitalità assistita – ha precisato il governatore - Dovranno seguire un processo di isolamento fino a debellare il virus”. 

Mascherine obbligatorie in libreria e riconoscimento di mille euro per personale sanitario

Tra i provvedimenti che la Regione Lazio prenderà nei prossimi giorni anche l’obbligatorietà di entrare in libreria muniti di guanti e mascherina. Previsto, inoltre, un riconoscimento di 1000 euro per medici e infermieri a seguito di un accordo siglato tra la Regione e le parti sindacali e 580 infermieri da reclutare. “La sfida della ricostruzione dovrà basarsi su 4 'S': salute, soldi, sviluppo e sicurezza” ha concluso il governatore del Lazio. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento