Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus Roma, 5 mila test a chi torna dalle vacanze: il 50% dei casi sono giovani tra i 18 e i 34 anni

Questa mattina individuati presso l'aeroporto di Fiumicino altri tre casi positivi ai test rapidi

Foto da Aeroporti di Roma

Continuano i controlli per intercettare casi di coronavirus in aeroporto a Roma. Nella giornata di ieri sono stati effettuati nei drive-in del Lazio nella sola giornata un totale di 3.050 test ai viaggiatori di rientro da Spagna, Croazia, Grecia e Malta ai quali si aggiungono i circa 2 mila test effettuati presso gli scali aeroportuali di Fiumicino e Ciampino per un totale di oltre 5 mila test.

Per quanto riguarda i test in aeroporto il 50% dei casi riguarda giovani compresi nella fascia di età dai 18 ai 34 anni. Proprio oggi sono stati individuati al Leonardo Da Vinci, grazie ai tamponi rapidi, tre casi positivi. Si tratta di una ragazzo spagnolo proveniente da Siviglia, un ragazzo romano e uno toscano provenienti anche loro dalla Spagna. Sono asintomatici e sono stati posti in isolamento.

Al drive-in del San Giovanni sono stati 252. Al drive-in di Casal Bernocchi 200 i test effettuati, al drive-in del Labaro sono stati 150, al drive-in del Forlanini sono stati 314 e al drive-in del Santa Maria della Pietà 362. Al drive-in della Asl Roma 6 sono stati 268 e nella Asl Roma 5 sono stati 195 (125 test a Palombara e 70 a Colleferro).

Nei drive-in della Asl Roma 2 sono stati effettuati 915 test (538 test al Santa Caterina delle Rose e 377 in via degli Eucalipti). Sono 142 i test al drive-in del Campus Bio-Medico e 127 quelli nel drive-in della Asl di Viterbo. Nel drive-in di Rieti effettuati 125 test. Tutti i drive-in del Lazio sono operativi 7 giorni su 7 dalle ore 9 alle ore 19 e a partire da questa mattina è stato attivato anche il diciannovesimo drive-in all'interno dell'istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana, sito in Via Appia Nuova 1.411 (direzione Roma, dopo l'aeroporto di Ciampino).

L'ingresso al drive-in è segnalato da un mezzo della Protezione Civile. Lo comunica l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

"A Roma e nel Lazio è in corso una grande operazione di sanità pubblica per limitare i casi di ritorno e i dati degli Aeroporti assieme al lavoro dei drive-in sono straordinari. Una grande risposta per garantire la sicurezza", commenta l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Roma, 5 mila test a chi torna dalle vacanze: il 50% dei casi sono giovani tra i 18 e i 34 anni

RomaToday è in caricamento