menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raggi ai locali di via Tranfo - Immagine di archivio

Raggi ai locali di via Tranfo - Immagine di archivio

San Basilio: firmato l’accordo tra Campidoglio e Fiamme Oro per la palestra sociale del quartiere

Sorgerà nei locali comunali sottratti alla criminalità, al civico 28/30 di via Tranfo

Firmato l’accordo per la realizzazione della palestra sociale dedicata ai giovani di San Basilio. Il documento porta le sigle di Roma Capitale e Ministero dell'Interno (Dipartimento della Pubblica Sicurezza - Ufficio Coordinamento delle attività del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro). Per la sindaca Raggi: “Un locale strappato alla criminalità diventa centro di aggregazione e riscatto”. 

Sorgerà al civico 28/30 di via Carlo Tranfo, nel cuore del quartiere San Basilio la ‘palestra dei campioni’. I primi sopralluoghi della sindaca Raggi insieme a don Antonio Colucci, parroco di frontiera da tempo presente in uno dei quartieri più periferici del IV Municipio, risalgono al mese di agosto. Con loro, in un’occasione, anche la pluricampionessa olimpica Valentina Vezzali. I locali, con l’intervento dell’Opera Don Giustino Onlus, verranno trasformati in una palestra della sezione giovanile di pugilato del gruppo sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro, aperta ai giovani del quartiere. 

“Questi locali erano stati occupati da gruppi di spacciatori per i loro traffici. Noi l’abbiamo recuperato e lo restituiamo ai cittadini di San Basilio. La criminalità si combatte giorno dopo giorno, ripristinando la legalità, diffondendo cultura e fiducia, creando opportunità per un futuro migliore” è stato il commento della sindaca Virginia Raggi a margine dell’accordo Virginia Raggi. Ad esprimere entusiasmo anche l’assessora al patrimonio e alle politiche abitative Valentina Vivarelli che ha definito quella dell’accordo ‘Una bella giornata per San Basilio e la legalità’ precisando che si tratti di ‘un’occasione di integrazione e socialità, alternativa reale all’illegalità’. 

È un’alternativa per i ragazzi rispetto ‘a fare la ‘vedetta’ o lo spacciatore. La battaglia contro la droga e le organizzazioni criminali si deve portare avanti ogni giorno” ha commentato Don Antonio Coluccia da tempo impegnato tra le strade del quartiere. “L’assegnazione del locale di via Tranfo sarà per noi una sfida a riaffermare i valori di legalità e rispetto delle regole”, dichiara il direttore dell’Ufficio Coordinamento delle attività del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato Fiamme Oro Francesco Montini che ha avviato progetto analoghi in altri quartieri di Roma, come Casal Bruciato e in altre città italiane, tra queste Napoli e Marcianise (in provincia di Caserta). 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento