rotate-mobile
Talenti Talenti / Via Renato Fucini

Il semaforo "compie" tre mesi: Talenti chiamato a dire la sua su sperimentazione

A Piazza Sempione assemblea pubblica sull'impianto semaforico tra via Fucini, via Capuana e via Fracchia: il confronto per capire eventuali benefici o difficoltà scaturiti dall'accensione

Tre mesi di sperimentazione per il semaforo all'incrocio tra via Fucini, via Capuana e via Fracchia a Talenti: un impianto esistente da tempo ma mai messo in funzione che la nuova amministrazione Cinque Stelle ha voluto testare sul campo per verificarne eventuali benefici e difficoltà.

Era infatti l'inizio di novembre scorso quando quel semaforo da sempre giallo lampeggiante ha iniziato a scandire il traffico sull'arteria di Talenti cambiando un po' le abitudini, a cominciare dai parcheggi sul lato sinistro di via Fucini, di un intero quartiere. Una sperimentazione che ha visto i residenti divedersi tra entusiasti e critici, tanto che qualcuno ha pure deciso di avviare una raccolta firme in favore dello spegnimento di quell'impianto di cui evidentemente non sentiva il bisogno.

Così, dopo tre mesi di esperienza su strada, Talenti dovrà dire la sua attraverso un confronto con le istituzioni e probabilmente pure con Agenzia per la Mobilità e Polizia Locale, attori imprescindibili in tale vicenda. 

Il giorno 1 febbraio 2017 alle ore 18.00 è stata infatti indetta un'assemblea pubblica aperta a tutti i cittadini, ordine del giorno: "confronto e dibattito in merito alla sperimentazione di tre mesi dell'accensione del semaforo situato all'incrocio tra via Fucini-Capuana-Fracchia" - fanno sapere da Piazza Sempione, sede dell'appuntamento.

Un incontro che sarà utile a tutti e dal quale forse scaturirà la decisione sul futuro di quel semaforo tanto dibattuto nel corso degli anni: l'impianto tornerà a lampeggiare di giallo o sarà mantenuto attivo? Sarà probabilmente il quartiere a scegliere. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il semaforo "compie" tre mesi: Talenti chiamato a dire la sua su sperimentazione

RomaToday è in caricamento