MontesacroToday

Montesacro, sulla sicurezza è scontro tra Dem e Fdi: "Sul tema Pd taccia"

Al centro delle schermaglie politiche il tema della sicurezza e gli Osservatori dedicati. Rampini: "Questione non ha bisogno di cappelli, solo buon senso", Ghera-Bono: "Con Marino sindaco illegalità diffusa, nessuna predica"

Clima incandescente a Piazza Sempione dove lo scontro sulla sicurezza, tema scottante come non mai in queste ultime settimane, si consuma tra i banchi delle opposizioni. Il Pd, che aveva chiesto di ritornare ad un tavolo per l'ordine e la sicurezza municipale per ogni territorio e non come prospettato dal Campidoglio di averne sei da dividere tra i quattordici municipi tranne quello del Roma Centro, ha mal digerito la bocciatura da parte del parlamentino di Piazza Sempione del proprio atto sul quale anche Fratelli d'Italia - fatta eccezione per la consigliera Petrella - ha abbandonato l'aula. 

Una questione quella della sicurezza che domani rientrerà ancora nell'ordine del giorno del Consiglio del Montesacro proprio con una mozione presentata da Fratelli d'Italia: "La brutta politica, quella che allontana i cittadini dalle istituzioni, eccola. Solo giovedì scorso si è discusso in aula sulla necessità di avere un tavolo per ogni municipio e questi colleghi, tranne Giordana Petrella che non era presente, sono usciti dall'aula per non votare il nostro atto. Oggi presentano la loro proposta. Non abbiamo bisogno di cappelli politici ma solo di buon senso" - ha scritto la consigliera del Pd, Federica Rampini, scatenando la replica di Fratelli d'Italia. 

"Ci fanno sorridere le dichiarazioni del Pd in merito a un nostro atto sulla sicurezza nel III Municipio, parlando di cattiva politica. Ma da che pulpito viene la predica? Da chi per anni il problema sicurezza lo ha sempre evitato e anzi peggiorato visto che con Marino sindaco è aumentata in modo esponenziale illegalità diffusa, i campi rom, gli insediamenti abusivi e ancora tanto altro mentre il III Municipio è stato tra quelli più penalizzati da questa assurda gestione" - hanno scritto in una nota il consigliere capitolino Fabrizio Ghera e il consigliere del III, Emiliano Bono. 

"Pensano che presentando un atto, tra l'altro respinto in Consiglio municipale e su cui Fratelli d'Italia ha abbandonato l'aula, possono rimediare a quanto non fatto in questi anni? Come al solito centrosinistra ridicolo" - incalzano i due di FdI invitando il Pd municipale e la consigliera Rampini "a fare politica su altri argomenti perche quella della sicurezza è veramente un terreno scivoloso". 

Intanto domani nel parlamentino di Piazza Sempione approderà la mozione di Fratelli d'Italia in cui - alla luce di furti, aggressioni e atti vandalici - si chiede l'istituzione di un tavolo di coordinazione con le forze dell'ordine, i Comitati di Quartiere e le forze politiche elette per il territorio. E chissà in questo caso quale sarà l'esito del voto visto che il Campidoglio ha annunciato la riattivazione dei tavoli per l'ordine e la sicurezza dei territori: non uno per Municipio però come fu il modello inaugurato dall'allora Prefetto Gabrielli, gli Osservatori per la Capitale saranno sette di cui uno destinato al Centro Storico e i sei rimanenti dedicati agli altri quattordici municipi.

"Osservatori azzoppati rispetto al passato" - avevano fatto notare dal Pd sottolineando pure come la scelta vada a penalizzare soprattutto le periferie. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento