Montesacro Montesacro / Piazza Sempione, 15

Valzer dei dirigenti, Marino scontenta il Municipio III

A Piazza Sempione cambiano tutti i dirigenti, Corbucci: "Non smantellare quanto di buono c'è". Filini: "Da Campidoglio visione miope"

Il ricambio de dirigenti dei Municipi, con nuove nomine ma soprattutto partenze inattese, ha lasciato l’amaro in bocca al Municipio III dove di coloro che hanno guidato sino ad oggi gli uffici di Piazza Sempione nessuno è rimasto al proprio posto.


Una sostituzione in blocco che non è piaciuta al Presidente del Consiglio, Riccardo Corbucci, che non ha mancato di esprimere perplessità sull’operazione: “Nel necessario e fisiologico ricambio, tuttavia, è finito anche il direttore dell'ufficio tecnico Domenico Di Paolo, che in questo territorio ha lavorato molto bene ed indistintamente con amministrazioni di centrodestra e centrosinistra” – ha detto il Democratico definendo  “sbagliato e controproducente per il territorio” il trasferimento del dirigente UOT.


Da Corbucci l’auspicio è quello che il Campidoglio possa tornare sui propri passise ritengo possa essere giusto apportare modifiche all'organico dirigenziale – ha detto - mi sembra invece profondamente sbagliato smantellare quanto di buono già si è costruito".


Una critica inaspettata all’operato dell’amministrazione centrale che subito ha rinvigorito gli animi delle opposizioni pronte a sottolineare la delusione delle forze di maggioranza per le decisioni prese dal Sindaco Marino, una gestione dei dirigenti delle Unità Organizzative Municipali che – secondo quanto riportato da Bonelli e Filini – avrebbe scontentato non solo il Presidente del Consiglio Corbucci ma anche i capigruppo di PD, SEL e Lista Civica Marino.


“Trasferire persone valide solo perché hanno la macchia di aver ricoperto ruoli dirigenziali con il centrodestra, nasconde una visione miope e infantile dell’amministrazione" – hanno tuonato i capigruppo di PdL e FdI dando l’ennesima stoccata al minisindaco Marchionne reo di non essersi espresso sulla questione.


"Mentre tutti i consiglieri - hanno aggiunto Filini e Bonelli - della maggioranza di ‘sinistra-centro’ rimangono perplessi dall'operato di Marino e Nieri, il Presidente Marchionne che appena un anno fa dai banchi dell'opposizione chiedeva le dimissioni dei dirigenti, fa il pesce in barile ed evita di pronunciarsi su l'ennesima vicenda che mette in evidenza come la sua Giunta sia assente nel territorio e inconsistente sul piano politico-amministrativo."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valzer dei dirigenti, Marino scontenta il Municipio III

RomaToday è in caricamento