rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Vitinia - Mezzocammino Vitinia / Via Sarsina

Vitinia: raccolte oltre mille firme contro l’antennone

Oltre mille residenti di Vitinia hanno firmato la petizione contro l’antennone TELECOM. Badessi: “Non abbasseremo la guardia, finchè l’azienda non ci dirà cosa vuol fare”

La stazione radio base  che doveva essere installata in  via Pieve di Cento, ha già ottenuto il suo primo “effetto collaterale”: quello di ricompattare i cittadini di Vitinia. Sono infatti  più di mille quelli che hanno già firmato la raccolta firme contro l’antennone. Una mobilitazione incredibile, frutto di un'attività incessante di porta a porta.

LE FIRME RACCOLTE - “Dopo l'opposizione alla richiesta di installazione rivolta alle Istituzioni, a suffragio della quale sono state raccolte le firme – fa il punto della situazione Paola Badessi, storica Presidente di Viviamo Vitinia – è stata inviata alla TELECOM la  lettera allegata per dissuadere la società  dalla sua pretesa. Ora bisogna inviare sia alle Istituzioni che alla compagnia di telecomunicazioni le firme raccolte. Ne ho più di mille, ma  in giro ne abbiamo molte altre”.

LA POSIZIONE COLLINARE - La mobilitazione dei residenti di Vitinia, si spiega anche in funzione dell'attività svolta, nel corso di quindici anni, dall'Associazione di Badessi, impegnata da così tanto tempo contro il fenomeno dell'elettrosmog. Inoltre, la presenza di ben quattro impianti di telefonia mobile che probabilmente vedono nel quartiere il luogo ideale dove installare antenne, ha portato a saturare la disponibilità dei residenti.

IL TEMUTO SILENZIO ASSENSO - Quali che siano ora le intenzioni di TELECOM, la combattiva associazione ambientalista non sembra intenzionata ad abbandonare la contesa, prima di aver ottenuto la risposta sperata.” Non abbasseremo certo la guardia fino a quando non avremo la risposta ufficiale della TELECOM – promette Badessi - anche perchè, dagli atti visionati, non appare alcuna opposizione alla richiesta da parte degli organi preposti ed in questo caso la normativa  fa valere il silenzio- assenso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitinia: raccolte oltre mille firme contro l’antennone

RomaToday è in caricamento