Venerdì, 30 Luglio 2021
Eur Laurentina / Via di Tor Pagnotta

Tor Pagnotta: un presidio per il cavalcavia sul Raccordo

Oltre cento cittadini hanno presidiato via dell'Acqua Acetosa, per chiedere la realizzazione del ponte sul Grande Raccordo Anulare e protestare contro il ritardo dei lavori

Tante persone, incontratesi a Tor Pagnotta per un presidio del PD, hanno manifestato tutto il loro dissenso per i ritardi nella realizzazione del cavalcavia sul Raccordo Anulare.
 
“Questa di oggi è stata una manifestazione popolare, a cui hanno partecipato oltre cento cittadini, convocata per chiedere al Sindaco di Roma Alemanno e al Presidente del Municipio XII Calzetta di far partire subito i lavori per la realizzazione del ponte sul grande raccordo anulare che dovrebbe collegare il collegare il corridoio della mobilità dalla stazione Laurentina ai quartieri di Tor Pagnotta e Trigoria. Oggi a manifestare c’è la periferia del Municipio XII che è stanca di aspettare. Quella di oggi è una battaglia di civiltà. ”

E’ quanto dichiarano Andrea Santoro, Coordinatore del Pd del Municipio XII e Giuseppe Contenta, Capogruppo del Pd in Consiglio municipale.

Il cantiere del ponte – continuano Santoro e Contenta -  finanziato con gli oneri concessori del quartiere Tor Pagnotta 2 (Fonte Laurentina n.d.r.) sarebbe dovuto già cominciare per consentire al corridoio della mobilità che servirà al Filobus di superare il Gra e arrivare così nel quartiere di Tor Pagnotta. Invece, dopo tre anni, e con lavori per il corridoio ormai a pieno regime, del cantiere per il ponte non c’è ancora traccia. Nei fatti se questo ponte non verrà realizzato, il corridoio e il suo filobus non serviranno a nessuno. Sarà una cattedrale nel deserto. Una vergogna per tutta la città” hanno concluso i due consiglieri.

“Sulla realizzazione del filobus noi siamo stati d’accordo sin dall’inizio, ma chiaramente eravamo favorevoli ad un progetto unitario, che comprendesse il ponte per un prolungamento fino a Trigoria” dichiara Alberto Voci, Presidente dell’Associazione Laurentum e portavoce del Consiglio Fonte Laurentino Ostiense.

“Di fatto qui c’è l’incapacità dell’amministrazione comunale di far rispettare gli impegni all’operatore Gaetano Caltagirone. Quindi ci troviamo con una situazione a due vie. Il filobus verrà concluso entro dicembre 2012 mentre per quanto riguarda il ponte le più rosee previsioni riguardano il 2015/1216. Una cosa assurda perché investiamo 160 mln di euro per un filobus che parte dal deposito dell’ATAC  di Tor Pagnotta ed arriva alla stazione della metropolitana laurentina. Un’opera così fatta, è pressocché inutile” conclude Voci.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Pagnotta: un presidio per il cavalcavia sul Raccordo

RomaToday è in caricamento